Home
Pesaro 0914
Siete qui: Home

pubblicata da 10 anni, il 30 gennaio 2011 (domenica) alle 23:07

Svolta per i lavori al porto: riparte il cantiere

Categoria: Urbanistica, Nuove Opere

Ceriscioli: «Con il nuovo provveditore Rapisarda siamo riusciti a dare una svolta positiva alla vicenda dei lavori al molo. Si è scongiurata la possibilità di una rescissione del contratto da parte della ditta Idresia grazie ad un provvedimento che va incontro alle richieste della ditta». I lavori ripartiranno celermente, proseguendo fino al 30 giugno.

nuovoporto-cantiere

PESARO - L’amministrazione comunale ha ricevuto il 31 gennaio l’Arpam, la Capitaneria di Porto, la Regione, la Camera di Commercio e il Provveditorato alle opere marittime per firmare la ripartenza dei lavori al porto.

«Con il nuovo provveditore Rapisarda siamo riusciti a dare una svolta positiva alla vicenda dei lavori al molo – ha spiegato il sindaco Luca Ceriscioli – si è scongiurata la possibilità di una rescissione del contratto da parte della ditta Idresia grazie a un provvedimento che va incontro alle richieste della ditta».

L’Idresia chiedeva infatti 4 milioni di euro di danni per l’impossibilità di riprendere i lavori. «Il Provveditorato le darà circa un milione di euro - prosegue il sindaco -, ma ha apportato una serie di vantaggi per proseguire i lavori in maniera celere e più efficace. Si lavorerà infatti fino a giugno: si potrà lavorare allo scavo continuativamente e il ripascimento delle sabbie sarà consentito fino al 31 marzo. Quanto alla massicciata del molo, i lavori per l’estensione potranno andare avanti fino al 30 giugno. In pratica ci sarà più tempo e si potrà lavorare più velocemente recuperando il tempo perduto perché la ditta avrà a disposizione un nuovo pontone con una macchina aspirante e refluente che permettono di avere sabbie più filtrate e pulite rispetto agli strumenti precedenti».

Le normative attuali impongono di bloccare lo smaltimento delle sabbie lungo il litorale, e di conseguenza anche le attività di escavo per l’allungamento dei nuovi moli, alla fine di gennaio. E dunque servirà il via libera dalla Regione per prolungare questa fase di altri due mesi, arrivando così a fine marzo.

Fonte: estratto da un articolo di Luigi Benelli pubblicato su "Il Messaggero-Pesaro" del 29/01/2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.