Home
Pesaro 0914
Siete qui: Home

pubblicata da 10 anni, il 28 luglio 2010 (mercoledì) alle 11:15

Pesaro regina del turismo con il primo "cinque stelle" delle Marche

Inaugurato l'hotel Excelsior in viale Trieste. Investimento di 12 milioni di euro a carico di Nardo Filippetti (Eden Viaggi).

excelsior

Immagine stilizzata dell'hotel Excelsior

PESARO - Le Marche hanno il loro primo albergo a 5 stelle. Si chiama Excelsior, è sul lungo mare di Pesaro e l’ha realizzato Nardo Filippetti. Un sogno che diventa realtà e una bella storia da raccontare.

L'inaugurazione. Filippetti è a capo dell’Eden Viaggi, il secondo tour operator d’Italia, in grado di movimentare ogni anno oltre mezzo milione di persone. Per inaugurare ufficialmente l’Excelsior ha scelto una formula che non comprendesse il taglio del nastro: un incontro confronto sui temi del turismo. Presenti il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli, il presidente della Regione Gian Mario Spacca e il vicepresidente della Camera dei Deputati Maurizio Lupi. E' stata l’occasione da parte dei presenti per ringraziare Filippetti per questa struttura, la prima e unica della regione, che da sola eleva la qualità ricettiva delle Marche alle prese con un problema non da poco: dare un’immagine di qualità rivolgendosi ad un target medio-alto e garantire poi servizi adeguati.

Gli interventi. Proprio Spacca ha affrontato questo aspetto annunciando di aver destinato 100 milioni di fondi europei alla riqualificazione delle strutture alberghiere regionali. Per Ceriscioli, invece, "la riqualificazione dell’Excelsior si è tradotta non solo in un intervento di qualità da un punto di vista architettonico e strutturale, ma anche in un investimento in termini di servizio, con la creazione del primo 5 stelle delle Marche. Un’operazione molto importante per la città che va ad arricchire il nostro sistema turistico". Quanto a Filippetti il suo stato d’animo era segnato dalla ragione e dal sentimento. La ragione di un imprenditore che, come ha spiegato, impiegherà trent’anni per rientrare da questa spesa (circa 12 milioni di euro) e dal sentimento di chi ha un rapporto forte con il territorio e le sue radici. "Si possono delocalizzare molte imprese — ha detto —, ma non il turismo: le strutture che realizziamo sono fatte anche per noi e i nostri figli".

Foto tratta da www.beautifulmarche.it

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.