Home
Pesaro 0914
Siete qui: Home

pubblicata da 4 anni, il 17 aprile 2014 (giovedì) alle 13:09

Fondi europei, in quattro anni sette milioni di euro per musei, strade e ciclabili

Nasce un soggetto pubblico-privato che lavorerà per intercettare le risorse comunitarie fino al 2020.

PESARO - Fondi europei, quasi sette milioni di euro arrivati a Pesaro negli ultimi 4 anni per musei, strade e ciclabili. Ora nasce un soggetto pubblico-privato che lavorerà per intercettare le risorse comunitarie fino al 2020. Per presentarsi a Bruxelles con tutte le carte in regola, e vincere la concorrenza delle altre realtà, è necessario mettere insieme le forze territoriali.

Da qui nasce il protocollo siglato tra Comune di Pesaro, Provincia, Camera di Commercio, Agenzia dell’Innovazione e Gal (Gruppi di azione locale) del Montefeltro.

«Gli stanziamenti europei sono fondamentali per lo sviluppo dei Comuni, considerato il fatto che non vengono calcolati nel patto di stabilità – esordisce l’assessore al Patrimonio e alla Mobilità Andrea Biancani, investito dal sindaco Luca Ceriscioli di coordinare il progetto per il Comune fino alle elezioni – il nuovo soggetto che andiamo a formare deve proseguire il percorso, con ancora più incisività, già intrapreso in questi anni dalla nostra amministrazione».

In questo contesto il Comune ha fatto un bilancio dei fondi comunitari arrivati nel capoluogo negli ultimi quattro anni: 1 milione di euro per le piste ciclabili, 500 mila euro per l’ambiente, 1,2 milioni per la ristrutturazione dei Musei Civici. E 4 milioni di Fondi Fas per la circonvallazione di Muraglia, che ancora non sono stati spesi in attesa che Società Autostrade realizzi le opere complementari.

Per Ceriscioli questa sinergia pubblico-privato rappresenta «un salto di qualità naturale, evitando di disperdere le energie in diverse cabine. Credo che l’Agenzia dell’Innovazione possa fungere da perno per la progettazione delle proposte da presentare all’Unione Europea, il Gal per la gestione dei fondi. Comune e Provincia avranno un ruolo di coordinamento, con l’apporto del sistema privato rappresentato dalla Camera di Commercio».

Fonte: Il Messaggero-Pesaro del 03/04/2014

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.