Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
martedì 12 dicembre 2017
pubblicata da 5 anni, il 10 luglio 2012 (martedì) alle 18:50

Zoe Microfestival, dal 12 al 15 luglio l'edizione 2012 agli Orti Giuli

Lo Zoe Microfestival è un progetto dell'Ats 1 che vede la partecipazione attiva di diversi Comuni. Cresciuto particolarmente negli ultimi sei anni (ma giunto ormai alla nona edizione), quest'anno vedrà il coinvolgimento di circa 500 artisti in spettacoli che inizieranno alle 19.30 per concludersi alle 2 di notte. La novità sono i laboratori incentrati sul tema del "fare".

www.zoemicrofestival.com

Lo staff dello Zoe Microfestival 2012

PESARO - Si è svolta la conferenza stampa di presentazione della sesta edizione dello “Zoe Microfestival 2012”. Tema di quest’anno: il fare.

Presenti per l'Ambito Territoriale Sociale n. 1 il sindaco di Monteciccardo Federico Goffi, l’assessore alle Politiche giovanili Antonello Delle Noci, il coordinatore dell’Ats n° 1 di Pesaro Giuliano Tacchi, il presidente dell’associazione Zoè Lorenzo Guccini, Andrea Albertini (coordinamento progetto Garten) e le associazioni che partecipano all'iniziativa.

Storia e dintorni. Lo Zoe Microfestival è un Progetto dell’ATS1 che vede la partecipazione attiva di diversi Comuni del territorio, non solo pesarese. Nato come occasione di promozione e vetrina di giovani talenti, il Microfestival vede la luce nell’estate del 2000 promosso dall’Ambito Territoriale Sociale n° 1 con il Coordinatore Giuliano Tacchi, il Comune di Pesaro, gli operatori dei centri d’aggregazione giovanile , giovani artisti e chiunque abbia voglia di partecipare e dare il proprio contributo. E’ così che Paolo, Andrea, Lorenzo, Sarah, Marica, Sara, Giada, Ramona, Marco Alice, Adriana e Martina danno solo inizio adun percorso, sempre più interessante e ricco di occasioni, incontri, persone, idee e progetti che oggi vede il coinvolgimento di 2.500 artisti sia italiani cheeuropei di 12 paesi membri ed anche 6 extraeuropei che si sono esibiti in totale nelle 8 edizioni. Hanno collaborato e sono tutt’ora presenti dando il proprio contributo 60 partner tra associazioni, istituzioni e amministrazioni.

Lo Zoe Microfestival è un evento che ha il sogno di diventare autonomo energeticamente entro il 2015, è un festival che da sempre promuove attraverso la sua Carta dei valori, il commercio equo, progetti di economia solidale locali come Verderame e Radice, il riciclaggio e l’utilizzo di acqua pubblica. Zoe Microfestival sceglie di mettere al centro le persone e la loro partecipazione dando vita a mostre, laboratori, video e istallazioni sempre dinamiche e innovative.

Il luogo scelto è quello degli Orti Giuli di Pesaro, uno dei primi esempi di parco pubblico in Italia.

Quest’anno il festival entra all’interno del progetto GArteN, promosso dal Comune di Pesaro e dall’Ambito Territoriale Sociale n° 1, riconosciuto come primo progetto in Italia dal Dipartimento della Gioventù e Consiglio dei Ministri all’interno del programma Creatività Giovanile.

Il tema che verrà affrontato e sul qualei partecipanti sono invitati ad esprimersi è quello del Fare inteso come partecipazione attiva alla cittadinanza, promozione di valori positivi e reazione al diffuso immobilismo dovuto al momento di crisi globale,  possibilità di reinventare la società, il lavoro e i rapporti umani mettendo questi ultimi al centro.

Sulle magliette troveremo scritto: "Fare o non fare, c'è da provare!". E’ uno stimolo ad agire ed essere protagonisti.

Carta dei valori dell’associazione Zoe con le scelte del Festival

  1. Ci rivolgiamo esclusivamente a  fornitori che si impegnano a rispettare normegenerali quali trasparenza dei bilanci, trasparenza nella composizione deiprezzi, attenzione all’impatto sociale e ambientale nell’attività produttiva; l'impegno è quindi quello di rispettare, nell'ambito del proprio esercizi commerciale o professionale, elevati standard etici.
  2. Sosteniamo la raccolta differenziata (carta, plastica, vetro).
  3. Promuoviamo l’uso di utensili ecocompatibili.
  4. Sosteniamo e crediamo nel Commercio Equo e Solidale;
  5. Sosteniamo i G.A.S. (gruppi d’acquisto solidale) ed i progetti sociali che ne fanno parte.
  6. Partecipiamo alla costituzione del primo Centro di Economia solidale di Pesaro e facciamo parte dell’Associazione Verderame, la quale promuoverà il progetto.
  7. Poniamo particolare attenzione all’ambiente che ci circonda promuovendo la nostra attività presso parchi cittadini o verde pubblico.
  8. Cerchiamo di contenere quanto più possibile l’inquinamento acustico e luminoso.
  9. Sosteniamo attraverso il nostro bilancio sociale online tutti i movimenti finanziari nel rispetto della trasparenza verso tutte le persone che collaborano al nostro progetto.
  10. Per ciò che concerne gli alimenti che somministriamo ai nostri festival sosteniamo: l’utilizzo di prodotti di stagione, di prodotti locali o di filiera corta; l’utilizzo di prodotti biologici e di prodotti del commercio equo e solidale.
  11. Sosteniamo i piccoli e medi produttori diretti, aziende trasformatrici individuali e familiari. Utilizziamo stoviglie e utensili in plastica o carta riciclata. 
  12. Cerchiamo di avere minore spreco possibile di materia prima e di alimenti, siain fase preparatoria che al termine dell’evento.
  13. Promuoviamo tutti i nostri eventi cercando di contenere il più possibile l’utilizzo di carta: la stampa di locandine e manifesti avviene su carta riciclata.
  14. Sosteniamo inoltre la libera informazione sulle nostre attività sulla rete internet.

Informazioni, programma e aggiornamenti su www.zoemicrofestival.com oppure sulla pagina Facebook "Zoe Microfestival".

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits