Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
mercoledì 13 dicembre 2017
pubblicata da 5 anni, il 29 maggio 2013 (mercoledì) alle 13:20

Una città accogliente: focus sul turismo sportivo, culturale e balneare

Da alcuni anni, periodicamente, le strade si colorano di giovani atleti e delle loro famiglie. Sono gli ospiti del nuovo modello di accoglienza che unisce turismo e sport e che, in tempo di crisi, ha portato buona linfa all’economia locale. Sono centinaia di persone che a Pesaro si trovano bene e che volentieri ritornano. "Amano la qualità della vita che abbiamo voluto per noi".

www.turismopesaro.it

PESARO - Guardando alla storia recente del nostro turismo, Pesaro è riuscita ad esprimere tre tipologie di ospitalità. Dal turismo balneare degli anni Sessanta, a quello culturale degli Ottanta, a quello sportivo di questi ultimi anni. Questa capacità di diversificare l’offerta, si traduce oggi in un dato in controtendenza, con una sostanziale tenuta turistica di Pesaro e del suo territorio, a fronte di una media nazionale in sensibile calo. Questi tre aspetti sono i punti di forza della città. E il bello è che non sono alternativi l'uno all’altro, ma convivono all’interno di un’identità turistica apprezzata, in particolare, dalle famiglie.

Un esempio per tutti, parlando di turismo sportivo è stato quello della kermesse di danza ritmica, che ha riempito gli hotel di ragazze e genitori, molti dei quali sono tornati grazie alla dimensione confortevole della nostra città: la vicinanza fra il centro e il mare, le pedalate nella Bicipolitana, un territorio di rara bellezza, una località serena, sicura, accogliente. Ma i campionati mondiali di ginnastica ritmica non sono l’unica punta di diamante del binomio turismo-sport, a questi infatti occorre aggiungere altri importanti eventi quali la Ginnastica in festa e il trofeo nazionale Kinder di fioretto, con quest’ultimo che ha visto la partecipazione di quasi mille concorrenti. Quest’anno poi Pesaro ha avuto anche un’altra grande vetrina, quella del Giro d’Italia con la tappa Gabicce Mare-Saltara, che ha visto la carovana transitare nel cuore della città, per poi proseguire la corsa sulle colline di Novilara.

Ma ci sono altri fattori che hanno reso possibile questa relazione fra turismo e sport. Innanzitutto l’intenso e costante lavoro fatto dalle amministrazioni comunali sulle strutture sportive: Pesaro è costellata di eccellenti impianti, palestre e piscine che offrono il contorno ideale ai tre palasport di cui la città è dotata e che generalmente ospitano i principali eventi. Questi aspetti hanno contribuito a dare tenuta e stabilità al turismo pesarese. Ma bisogna continuare a investire: per migliorare le strutture alberghiere, per incrementare i servizi a supporto dell’ospitalità (la Bicipolitana, la qualità ambientale già certificata dalle bandiere blu), e in generale, puntare su quei progetti nati a Pesaro per Pesaro, che più volte ci hanno portato sulla ribalta nazionale, ad esempio "A scuola ci andiamo con gli amici", o la "Mezzanotte bianca dei bambini", un’idea rivolta ai più piccoli. Perché in fondo è questo il segreto di una città accogliente: lavorare per la propria qualità, offrendola anche all’ospite.

*****

Approfondimenti su www.turismopesaro.it - in allegato il pdf del Con 114

Testo redatto dal sindaco Luca Ceriscioli e dal vicesindaco Enzo Belloni, pubblicato sul periodico "Con" numero 114 di giugno 2013.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits