Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
martedì 23 aprile 2019
pubblicata da 8 anni, il 4 ottobre 2011 (martedì) alle 12:40

Giovani e alcol, la prevenzione comincia dalle scuole

Categoria: Politiche giovanili

Il punto alla vigilia della conclusione dell'iniziativa "Giovani e alcol", partita ad inizio mandato con la denominazione di "Giovani No Alcol" e poi adeguata allo stile pedagogica del "lavorare con i giovani e non per i giovani", come ha sottolineato il coordinatore dell'Ats 1 Giuliano Tacchi.

giovaniealcol

L'immagine simbolo dell'iniziativa "Giovani e alcol"

PESARO - Giovedì 6 ottobre alle 9.30 a Palazzo Montani Antaldi in via Passeri si svolgerà il convegno conclusivo dell'iniziativa "Giovani e alcol" che ha coinvolto Comune, Provincia, Ambito territoriale sociale, Asur e tutti gli istituti superiori della città di Pesaro.

Presenti alla conferenza di presentazione e bilancio l’assessore alle Politiche giovanili Antonello Delle Noci, il coordinatore dell’Ats n. 1 di Pesaro Giuliano Tacchi, l’assessore provinciale alle Politiche sociali Daniela Ciaroni, la responsabile del dipartimento dipendenze patologiche Asur Giovanna Diotallevi, Romina Tamburini e Roberto Drago dello staff del centro d’ascolto Passaparola e una rappresentanza di studenti degli istituti superiori che hanno aderito al progetto.

Ha cominciato l'assessore Delle Noci precisando che "la volontà dei soggetti pubblici e privati coinvolti nel progetto è stata mirata a mettere i giovani nelle condizioni di capire le conseguenze legate all'abuso di alcol riflettendo con l'ausilio di esperti sulle motivazioni che spingono i ragazzi e ultimamente anche le ragazze ad esagerare con l'alcol. Il nostro compito come istituzioni è offrire un punto di riferimento". Ha proseguito l'assessore provinciale Daniela Ciaroni: "La sfida è trasmettere correttamente il messaggio educativo e preventivo, superando il muro generazionale che spesso separa i giovani dagli adulti. L'obiettivo comune è porre l'accento sui corretti stili di vita e sui valori di rispetto della propria vita".

Giuliano Tacchi, coordinatore dell'Ats1 ha riflettuto sull'importanza di "continuare ad investire risorse nella promozione sociale mettendo i giovani al centro, considerandoli non come destinatari bensì come attori dei percorsi educativi". Sulla stessa linea anche il responsabile dei Servizi sociali della Provincia Roberto Drago, che insieme ad uno staff di esperti (Alessandra Cacciaguerra, Giovanna Diotallevi e Romina Tamburini) ha svolto un tour nelle scuole della durata di due anni, nel corso dei quali sono stati realizzati i video che verranno proiettati il 6 ottobre nel convegno conclusivo.

Lo staff del progetto si è avvalso dell'apporto dato dal Centro di ascolto "Passaparola" gestito dal Comune di Pesaro attraverso l'Ats1. Il Centro svolge attività ascolto e aiuto per giovani dai 14 ai 29 anni, oltre ad attività per adulti con figli adolescenti. Ha sede in via Nanterre 1 è aperto dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 18.30 e il giovedì dalle 8.30 alle 12.30. Info: 0721.454867 oppure passaparola@comune.pesaro.pu.it.

Il progetto ha coinvolto 58 classi e si è articolato su più azioni: incontri assembleari di informazione/formazione e riflessione sui comportamenti dei giovani in rapporto con i nuovi stili di divertimento e trasgressione; incontro di approfondimento con una singola classe per istituto; percorso laboratoriale sull'alcol scelto dai ragazzi per i ragazzi, rendendoli quindi loro stessi educatori dei propri coetanei. Tale percorso ha portato alla realizzazione di 7 video realizzati interamente dagli studenti.

Programma del convegno conclusivo [Palazzo Montani Antaldi - giovedì 6 ottobre 2011]

ore 9.30 - Giovani e alcol: la comunità locale dialoga e ascolta (con Luca Ceriscioli, Matteo Ricci, Antonello Delle Noci, Daniela Ciaroni e Giuliano Tacchi).

ore 10.15 - Gli educatori raccontano e gli studenti mettono in scena (Romina Tamburini e Roberto Drago, a seguire proiezione dei video e racconto delle esperienze di "peer education" svolte dal Liceo classico).

Per "peer education" s'intende la comunicazione mirata fra coetaneo e coetaneo.

[Video a cura di ViverePesaro]

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits