Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
sabato 20 aprile 2019
pubblicata da 8 anni, il 22 settembre 2011 (giovedì) alle 18:00

Villa San Martino cittadella dello sport: in arrivo il Centro di pentathlon

Categoria: Sport, Nuove Opere

Il sindaco Luca Ceriscioli ha completato - per il momento - il quadro di presentazioni sulle nuove strutture sportive in corso di realizzazione a Villa San Martino, che si appresta a diventare la "città dello sport", con polo calcistico, centro di pentathlon (con piscina, palestra di scherma e fitness e spazi per il tiro con l'arco e la pistola laser), skatepark, campo scuola di atletica presto riqualificato, e a due passi dal parco Miralfiore e dalla pista ciclopedonale del Foglia.

centropentathlon

Rendering del Centro di pentathlon

PESARO - Dopo l'inaugurazione del polo calcistico di via Togliatti - avvenuta il 21 settembre - è stato presentato il progetto di costruzione del "Centro nazionale di pentathlon" nel luogo dove fino ai primi anni 2000 sorgeva la piscina comunale. Si tratta di un complesso sportivo compreso tra via Togliatti e via Paganini che verrà intitolaro al nuotatore Adriano Facchini. Si parla di un investimento di 7,6 milioni di euro a carico della federazione italiana di pentathlon moderno (Fipm), di cui il pesarese Lucio Felicita è da anni il presidente, con una durata dei lavori tra i 15 e i 18 mesi dalla data - piuttosto prossima - di partenza dei lavori. Nei giorni scorsi la dirigente del Servizio Patrimonio Cinzia Orlando ha firmato la determina utile al passaggio del diritto di superficie (durata 40 anni con eventuale proroga di altri 40) dal Comune alla federazione dei pentatleti.

L'impianto comprenderà una piscina regolamentare della lunghezza di 25 metri, una palestra per la scherma e una per il fitness, uno spazio per il tiro con l'arco e con la pistola laser (silenziosa). Il Comune contribuirà al mantenimento del Centro con 75mila euro all'anno per 40 anni. Va rilevato che l'impianto precedente, ovvero la piscina "Cassiani", costava alle casse comunali circa 100mila euro all'anno, parametrati sul valore del denaro di circa dieci anni fa.

L'appellativo di "cittadella dello sport" - quindi - non è da considerare una trovata giornalistica ma calza a pennello nel contesto urbano del quartiere di Villa San Martino, dove da qualche mese è stato risistemato lo skatepark (con l'aggiunta di qualche scivolo aggiuntivo) mentre sono in corso di appaltatura i lavori di riqualificazione del Campo scolastico di via Respighi. Senza considerare la vicinanza con il parco Miralfiore e con la pista ciclopedonale del Foglia (con ponte ciclopedonale già progettato e realizzato - si spera - entro il 2014).

[Video a cura di Videosindacopesaro]

[Delibera di Consiglio n° 151 del 2007]

[Determina dirigenziale - protocollo d'intesa del 04/03/2008]

[Determina dirigenziale - passaggio diritto di superficie del 22/09/2011]

[Determina dirigenziale - approvazione verbale Conferenza dei servizi del 18/07/2011]

[Delibera di Consiglio n° 3 del 2012 - concessione garanzia fideiussoria]

DAL PROGRAMMA DI MANDATO 2009-2014 [orientamenti per la città dello sport]

Linee generali. Pesaro da sempre esprime una grande passione per lo sport, una passione che è soprattutto voglia dei cittadini di praticarlo, a tutti i livelli, a tutte le età, nelle varie forme possibili. Ma esprime anche realtà professionistiche di primo livello nazionale e mondiale che alimentano la passione e la stessa pratica sportiva. Il settore sport del Comune di Pesaro dovrà svolgere una funzione essenziale a sostegno dello sviluppo e del radicamento della pratica sportiva in città che contribuisce al miglioramento della qualità della vita per tutti i cittadini. In tal senso lo sport va visto come servizio sociale, come insieme di attività motorie e sportive
finalizzate a facilitare processi di inclusione sociale, di interculturalità, di superamento dei disagi, di mediazione dei conflitti e di tutela della salute. I
n programma:
• a breve Pesaro avrà tre palazzi dello sport per complessivi 15.900 posti (Adriatic Arena, hangar di via dei Partigiani che verrà completamente ristrutturato, Padiglione D di Campanara).
• Nuova grande area a Chiusa di Ginestreto per gli appassionati di motori con piste per kart, motocross, supermotard, minimoto in un parco fluviale pubblico.
• Nuovo stadio comunale, campi di allenamento e sedi di rappresentanza, alla Torraccia accompagnato da una continuità di impegno per riportare in alto il calcio a Pesaro.
Piscina e nuovo impianto sportivo federale per il Pentathlon moderno, in via Togliatti.
• Nuovo bocciodromo comunale alla Celletta di Santa Veneranda.
• Copertura della piscina olimpionica del parco della Pace da considerare area strategica per lo sport del nuoto.
• Due nuovi impianti sportivi per le società minori: la palestra dell’Istituto Agrario con 400 posti e la tensostruttura di Soria.
• Un nuovo impegno per lo sport non solo agonistico ma anche ricreativo, collaborando con tutte le società e le organizzazioni sportive locali al fine di potenziare le opportunità di accesso alla pratica sportiva non solo per chi intende svolgere attività agonistica, ma soprattutto per coloro che vedono, sempre più nella prassi sportiva amatoriale una occasione di socializzazione, di incontro e di ricerca del benessere personale.
• Promuovere nuovi progetti rivolti in particolare ai disabili di ogni età al fine di favorirne l’accesso alle diverse attività sportive.
• Migliorare la disponibilità degli spazi, delle strutture, degli impianti già esistenti e il rapporto con le società che gestiscono gli impianti sportivi.
• Ridare immagine e sostenere quegli sport popolari poco valorizzati ma molto praticati da ampie fasce di popolazione come le bocce, il ciclismo, il podismo, il pugilato ed altre attività sportive.
• nella gestione degli impianti sportivi continuare in un percorso di collaborazione con associazioni che favoriscono la partecipazione e l'inclusione sociale, combattono il doping e ogni forma di intolleranza, xenofobia e discriminazione.
• Rilancio dell’attività della consulta cittadina dello sport e tempo libero che sia un tavolo di confronto e di discussione su varie problematiche del settore.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits