Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
domenica 15 settembre 2019
pubblicata da 8 anni, il 14 settembre 2011 (mercoledì) alle 17:00

Inaugurato il nuovo polo calcistico di via Togliatti in erba sintetica

Categoria: Nuove Opere, Sport

Grazie ad un radicale rifacimento, il vecchio campo da calcio di Villa San Martino è stato trasformato in un nuovo polo calcistico di eccellenza, composto da un campo da 11, uno da 7 e uno da 5, tutti in erba sintetica omologata. Un'opera che si colloca nel complessivo programma comunale di promozione dello sport e dell'attività fisica. Inaugurazione prevista per mercoledì 21 settembre 2011 alle ore 15 in via Togliatti.

campovillasanmartino

Visione quadrimensionale del nuovo campo

PESARO - E' terminata con una spesa al di sotto delle aspettative e un risultato ben al di sopra del progetto iniziale, la riqualificazione completa del campo da calcio di Villa San Martino (ingresso da via Togliatti), che ora è diventato un vero e proprio "polo calcistico" in quanto è formato da un campo da 11 di metri 100x60, di un campo da sette e di uno da calcetto, con quattro spogliatoi anch'essi risistemati. In totale 1 ettaro di terreno calpestabile.

Tutti i campi suddetti sono realizzati in erba sintetica omologata anche per la serie A, e il campo da 11 è stato spostato verso via Paganini e rialzato, con rifacimento dell'illuminazione pubblica per consentirne l'utilizzo anche nelle ore serali. Il rialzo del suolo di 1.05 metri non è un fattore secondario, in quanto consentirà di utilizzare tutto lo spazio adiacente al perimetro del campo. Inoltre, il manto sintetico ha una durata garantita di 10 anni, che con un po' di manutenzione mensile possono tranquillamente diventare 20 o 25.

A curare i lavori l'assessorato alle Nuove opere con in prima fila l'assessore Rito Briglia e il geometra Aroldo Pozzolesi, ex giocatore di calcio che durante la conferenza di presentazione trasudava entusiasmo: "Il manto sintetico consentirà allo staff dirigente del Villa San Martino di insegnare i fondamentali del calcio in maniera ottima - spiega Pozzolesi -. Infatti questo manto acquisisce elasticità con le intemperie, contrariamente ai manti erbosi naturali che durante la stagione invernale diventano di difficile manutenzione". Soddisfatto anche il presidente del Villa San Martino Silvio Corbelli: "Abbiamo già adesso oltre 400 giovani tesserati, con l'attività che andremo a svolgere su questi campi magnifici, immagino che presto dovremo ulteriormente ampliare gli spogliatoi".

Il sindaco Luca Ceriscioli e l'assessore Briglia, affiancati dal collega di Giunta Enzo Belloni (Turismo e Sport) hanno delineato il quadro politico-amministrativo entro cui si colloca questa opera: "Il preventivo iniziale era di 940mila euro, ma come Giunta abbiamo chiesto di rimanere entro gli 800mila - puntualizzano i tre amministratori -. Con tutte le economie operate dai nostri tecnici, Pozzolesi in primis, siamo riusciti a chiudere l'intervento in condizioni migliori di quelle preventivate e con una spesa complessiva di 780mila euro". Briglia: "I dettagli tecnici con cui è stato realizzato il polo calcistico non sono di poco conto ma costituiscono un'avanguardia per una città come Pesaro: campo rialzato, manto sintetico, illuminazione ottima, tre campi utili a soddisfare le esigenze di più squadre, sono per noi una grande soddisfazione e un bel regalo alla collettività". Belloni: "Ho la scrivania piena di richieste di associazioni di categoria e agenzie turistiche che ci chiedono di promuovere/ospitare vacanze sportive - quindi disponendo di centri attrezzati -. Adesso, con il campo in sintetico di Muraglia e quello di Villa san Martino, potremo favorire dei pacchetti che uniscano turismo e sport". Ceriscioli: "In pochi mesi abbiamo trasformato i due campi tecnicamente e visivamente peggiori - Muraglia e Villa San Martino - in due gioielli per lo sport locale: ci tengo a sottolineare la valenza turistica ed educativa che hanno queste opere: infatti se è vero quanto detto da Belloni circa le vacanze sportive, è altrettanto vero che con un polo calcistico del genere le giovani generazioni e le rispettive famiglie saranno invogliati alla pratica sportiva, di cui tutti riconosciamo la valenza sociale e pedagogica".

Il polo sarà inaugurato mercoledì 21 settembre alle ore 15 con il classico taglio del nastro: interverranno sindaco, Briglia, Belloni, Corbelli, oltre al presidente Coni Alberto Paccapelo, il presidente Figc Francesco Balducci, il presidente del Quartiere Villa san Martino Rodolfo Albanesi e il parroco don Franco Tamburini. Alle 16.30 partita amichevole con la Vis Pesaro (Serie D) contrapposta alla formazione Primavera del Cesena (per l'occasione verrà montata una tribuna mobile da 500 posti). A seguire buffet.

[Dettaglio del progetto su pesaronuoveopere.it]

[Delibera di Giunta del 16/03/2010]

[Determina dirigenziale del 21/09/2011 - contabilità finale e collaudo]

DAL PROGRAMMA DI MANDATO 2009-2014 [orientamenti per la città dello sport]

Linee generali. Pesaro da sempre esprime una grande passione per lo sport, una passione che è soprattutto voglia dei cittadini di praticarlo, a tutti i livelli, a tutte le età, nelle varie forme possibili. Ma esprime anche realtà professionistiche di primo livello nazionale e mondiale che alimentano la passione e la stessa pratica sportiva. Il settore sport del Comune di Pesaro dovrà svolgere una funzione essenziale a sostegno dello sviluppo e del radicamento della pratica sportiva in città che contribuisce al miglioramento della qualità della vita per tutti i cittadini. In tal senso lo sport va visto come servizio sociale, come insieme di attività motorie e sportive
finalizzate a facilitare processi di inclusione sociale, di interculturalità, di superamento dei disagi, di mediazione dei conflitti e di tutela della salute. I
n programma:
• A breve Pesaro avrà tre palazzi dello sport per complessivi 15.900 posti (Adriatic Arena, hangar di via dei Partigiani che verrà completamente ristrutturato, Padiglione D di Campanara).
• Nuova grande area a Chiusa di Ginestreto per gli appassionati di motori con piste per kart, motocross, supermotard, minimoto in un parco fluviale pubblico.
• Nuovo stadio comunale, campi di allenamento e sedi di rappresentanza, alla Torraccia accompagnato da una continuità di impegno per riportare in alto il calcio a Pesaro.
• Piscina e nuovo impianto sportivo federale per il Pentathlon moderno, in via Togliatti.
• Nuovo bocciodromo comunale alla Celletta di Santa Veneranda.
• Copertura della piscina olimpionica del parco della Pace da considerare area strategica per lo sport del nuoto.
• Due nuovi impianti sportivi per le società minori: la palestra dell’Istituto Agrario con 400 posti e la tensostruttura di Soria.
• Un nuovo impegno per lo sport non solo agonistico ma anche ricreativo, collaborando con tutte le società e le organizzazioni sportive locali al fine di potenziare le opportunità di accesso alla pratica sportiva non solo per chi intende svolgere attività agonistica, ma soprattutto per coloro che vedono, sempre più nella prassi sportiva amatoriale una occasione di socializzazione, di incontro e di ricerca del benessere personale.
• Promuovere nuovi progetti rivolti in particolare ai disabili di ogni età al fine di favorirne l’accesso alle diverse attività sportive.
Migliorare la disponibilità degli spazi, delle strutture, degli impianti già esistenti e il rapporto con le società che gestiscono gli impianti sportivi.
• Ridare immagine e sostenere quegli sport popolari poco valorizzati ma molto praticati da ampie fasce di popolazione come le bocce, il ciclismo, il podismo, il pugilato ed altre attività sportive.
• Nella gestione degli impianti sportivi continuare in un percorso di collaborazione con associazioni che favoriscono la partecipazione e l'inclusione sociale, combattono il doping e ogni forma di intolleranza, xenofobia e discriminazione.
• Rilancio dell’attività della consulta cittadina dello sport e tempo libero che sia un tavolo di confronto e di discussione su varie problematiche del settore.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits