Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
mercoledì 13 dicembre 2017
pubblicata da 4 anni, il 12 dicembre 2013 (giovedì) alle 13:20

L'importanza di investire sulla scuola come risorsa e diritto di tutti

Categoria: Servizi educativi

Da decenni nel bilancio comunale il maggiore investimento è destinato alle politiche educative. Infatti dalla scuola escono le nuove generazioni che dovranno rinnovare la comunità e garantire il suo sviluppo. Il Comune, il personale scolastico e tanti genitori volontari sono oggi insieme per proteggere questa preziosa risorsa, diritto portante di ogni società responsabile.

www.comune.pesaro.pu.it

La copertina di "Con" n° 117

PESARO - E' doveroso verso i cittadini sottoporre alla loro attenzione una riflessione approfondita anche se sintetica sulle scelte operate in questi anni e sulle prospettive future dell’assessorato Politiche educative. Le parole che meglio di altre possono esprimere in estrema sintesi ciò che è accaduto in questi anni sono: cambiamento e resistenza. Siamo stati costretti, nostro malgrado, a cambiare spesso organizzazione del servizio per far fronte a emergenze derivanti da scelte governative che hanno condizionato pesantemente ogni nostra programmazione e progetto. Il 29 luglio 2010 è stato imposto da un decreto legislativo il blocco totale delle assunzioni nelle pubbliche amministrazioni. Questa scelta fatta a ridosso dell’avvio dell’anno scolastico ci ha messo in diffi coltà perché ci siamo ritrovati con una carenza in organico di circa 15 insegnanti. L'Amministrazione è stata posta di fronte alla scelta di chiudere alcune strutture o di affidarne la gestione a soggetti esterni.

Per non privare i cittadini di questo importante servizio è stata scelta la via dell'esternalizzazione progressiva di cinque plessi scolastici. Il percorso è ormai concluso e si registra un parere favorevole da parte delle famiglie su questa nuova organizzazione. Il giudizio positivo non era affatto scontato, perché erano emerse tra i genitori, abituati ad avere come solido punto di riferimento le nostre insegnanti comunali, perplessità e legittime preoccupazioni. I drastici tagli al bilancio che si sono susseguiti in tutti questi anni ci hanno indotto a tentare la via della statalizzazione di un ulteriore plesso scolastico.

L’incontro di verifica promosso dall’assessorato e dalla dirigente dell’istituto comprensivo “Pirandello”, sull’andamento di questa collaborazione tra scuola comunale e scuola statale, ha registrato la soddisfazione dei genitori presenti e l’apprezzamento per l’impegno delle insegnanti a garantire ai bambini, malgrado i cambiamenti, continuità nell’azione educativa. In questa legislatura è nostra intenzione portare a compimento questo percorso già avviato e non si prevedono ulteriori statalizzazioni.

La grave crisi economica ha colpito le famiglie e messo in difficoltà anche gli enti locali che hanno risorse sempre più ridotte e non sempre certe. In questa situazione abbiamo cercato di resistere. Resistere sulla qualità del servizio cercando di mantenere inalterato il rapporto insegnante e alunno che è garanzia per le insegnanti di poter dedicare attenzione e cura a ogni singolo bambino. Resistere nella volontà di non chiudere servizi così essenziali per le famiglie. Resistere nel mantenere le stesse risorse per l’assistenza ai disabili, malgrado i tagli che hanno decurtato il nostro bilancio di milioni di euro.

La crisi economica è divenuta crisi sociale e ha avuto ripercussioni sul servizio dei nidi d’infanzia. Per anni ci siamo ritrovati con lunghe liste di attesa per l’accesso ai nidi d’infanzia comunali, oggi invece ci si ritrova con dei posti vuoti. Questo fenomeno riguarda tante città d’Italia. La crisi è stata improvvisa e dirompente. Chi perde il lavoro tiene il bambino a casa, sia perché è libero da impegni lavorativi sia per motivi economici. Chi lavora invece ha bisogno di una flessibilità oraria sempre più articolata che difficilmente un’Amministrazione pubblica può garantire. Pur desiderando difendere e tutelare un servizio di alta qualità costruito e consolidato negli anni, le mutate condizioni socio-economiche impongono una riflessione seria e approfondita sull’offerta organizzativa che il Comune intende offrire alle famiglie in campo educativo. È necessario, da una parte, tenere fermo l’importante valore educativo che la partecipazione al nido d’infanzia rappresenta per il bambino, e dall’altra cogliere i nuovi bisogni che emergono dalle famiglie. È importante andare loro incontro con un servizio flessibile e diversificato a misura del bambino, ma anche del genitore che spesso è solo di fronte a un compito così bello e così arduo: educare e crescere un bambino.

In questi anni difficili, molti genitori hanno offerto all’Amministrazione la loro disponibilità a collaborare concretamente in un progetto di volontariato affinché i luoghi frequentati dai loro fi gli possano mantenere la qualità e la sicurezza che per anni è stata garantita dall’Amministrazione. Questa disponibilità è da noi molto apprezzata perché, oltre che aiutarci a risolvere problemi di piccola manutenzione, farà certamente accrescere in tutta la città il senso civico e l’amore per i servizi educativi che costituiscono un patrimonio di tutti. Non è stato semplice far partire questo progetto perché esistono vincoli molto rigidi legati alla sicurezza, ma non potrebbe essere diversamente poiché si interviene in luoghi in cui vivono e giocano dei bambini.

Luca Ceriscioli - sindaco di Pesaro

Marco Signoretti - assessore alle Politiche educative

[Tratto dal periodico "Con" n° 117 di dicembre 2013, redatto dall'Ufficio Stampa del Comune di Pesaro, qui allegato in formato pdf]

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits