Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
sabato 22 settembre 2018
pubblicata da 8 anni, il 3 gennaio 2011 (lunedì) alle 18:52

Verso il Bilancio 2011: risorse razionalizzate e lotta all'evasione

Categoria: Bilancio

L'assessore Delle Noci offre un primo spaccato del Bilancio comunale, spiegando i punti di forza su cui l'amministrazione farà leva per attutire il taglio di circa sei milioni di euro.

bilancio

PESARO - L'assessore al Bilancio Antonello Delle Noci fa il punto all'inizio del nuovo anno riguardo il difficile Bilancio comunale, che per via dei tagli del Governio, diretti e indiretti, sarà ridotto dai circa 78 milioni di un anno fa ai 72 milioni del 2011.

Federalismo fiscale e Patto di stabilità. «Il termine federalismo vuole indicare che l’economia prodotta dal territorio deve restare nel territorio. Ma le attuali regole del federalismo, non vanno in questa direzione. Resto ottimista e auspico che ci sarà un ripensamento delle modalità, così da evitare quella perdita di 16 milioni di euro stimata da Il Sole-24Ore per il nostro Comune con questo federalismo. Infine, il patto di stabilità a settembre ci bloccava 5 milioni di euro di pagamenti. Ad oggi dobbiamo pagare un milione di euro. L’obiettivo è quello di rispettare il patto di stabilità, ma anche chiudere tutti i pagamenti arretrati».

Evasione fiscale. «Punteremo sul recupero dell’evasione fiscale, anche attraverso il protocollo firmato con l’Agenzia delle Entrate, e metteremo in campo altri strumenti, come la razionalizzazione degli uffici comunali che ci permetteranno di chiudere il bilancio in pareggio. Inoltre, sul fronte delle entrate avremo maggiori introiti di 250 mila euro dall’imposta sulla Pubblicità e 150 mila euro dalla Tosap».

Incentivazione del centro storico. «Stiamo lavorando per incentivare le attività economiche per il centro storico, attraverso una detassazione di Tosap e Ica. I negozianti della periferia, però, non saranno penalizzati da questo, perchè già rientrano in una fascia agevolata».

Investimenti. «I soldi per realizzare nuove opere non ci sono, ma i vincoli sugli investimenti spesso mettono in difficoltà anche le manutenzioni dell’esistente. Quest'anno, però, potremo contare su una novità. La Regione, con l’ultimo assestamento di bilancio, ha inserito la norma che prevede un aggiornamento degli oneri di urbanizzazione, che ricordiamolo, sono fermi da anni. Se non lo faranno loro, li potrà aggiornare direttamente il Comune, così da utilizzare gli oneri, che non possono più essere applicati alla spesa corrente, per gli investimenti strutturali necessari alla città».

Il rapporto con i sindacati. «Pesaro è stato il primo Comune delle Marche a firmare un protocollo d’intesa con i sindacati sul bilancio 2011. Abbiamo garantito quei punti ai quali i sindacati davano la priorità. Davanti a tagli epocali, abbiamo mantenuto alti livelli di welfare, nessun servizio alla persona è stato toccato, sono stati inseriti 140 mila euro del fondo anti-crisi e non ci sarà aumento della pressione fiscale. Anche per le multe non ci saranno aumenti, anzi una lieve diminuzione. Nel 2010 abbiamo assestato la previsione iniziale a ribasso».

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits