Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
venerdì 14 dicembre 2018
pubblicata da 7 anni, il 1 luglio 2011 (venerdì) alle 13:05

Santa Colomba, in partenza la nuova gestione di Casa Roverella

Categoria: Servizi sociali

Nasce il "Consorzio sociale Santa Colomba": «Il passaggio di gestione non comporta alcuna variazione per gli utenti, né nelle strutture, né nei servizi, né nelle rette, né nei rapporti tra personale e utente». Il consorzio potrà decidere sia sulla direzione di Casa Aura sia su Casa Roverella, le due strutture che offrono ospitalità agli anziani annesse al complesso di Santa Colomba.

anziani

PESARO - Parte la gestione privata di Casa Roverella. Per 30 anni, la struttura del Santa Colomba esternalizzata sarà in mano ad un pool di quattro cooperative e imprese locali: Labirinto per le attività socio assistenziali, Italcappa per la manutenzione, Solidale per la ristorazione e Pulirapida per le pulizie, che si andranno a costituire nel "Consorzio sociale Santa Colomba". Il coordinatore dell'Ambito Territoriale Sociale n° 1 Giuliano Tacchi assicura che il passaggio «comporterà dei disagi minimi, tenuto conto che la riorganizzazione di tutto il complesso di Santa Colomba è già stata effettuata gradualmente». 

A Casa Aura, rimasta a gestione diretta, si concentra il personale comunale, mentre Casa Roverella avrà dipendenti delle cooperative. Per rassicurare i familiari sulla qualità del servizio fornito dai privati, Tacchi spiega che «supervisore del complesso resta l’attuale direttrice Marina Vagnini». In altre parole, «manteniamo il controllo sulla struttura e vigiliamo sul rispetto dei parametri inseriti nel bando». 

Tra i parametri inseriti nel bando vi è la garanzia di un’assistenza individuale minima di 103 minuti per tutti, alzati a 110 minuti per i malati di Alzheimer (più 20 minuti di infermieristica) e la ristrutturazione della parte inutilizzata di Casa Roverella entro il giugno del 2013. La ristrutturazione dell’edificio, per un costo di 3,5 milioni, consentirà al consorzio di realizzare 93 nuovi posti letto per anziani autosufficienti, ben più dei 60 inizialmente ipotizzati. I posti letto a casa Roverella saliranno così a 167, visto che ora ce ne sono 74 per anziani parzialmente autosufficienti (più gli 80 di casa Aura). Tutto il personale attualmente in servizio rimarrà in organico e, tenuto conto della riduzione del minutaggio di assistenza da 120 a 103 minuti giornalieri, usufruirà della cassa integrazione per 15-20 ore in media al mese. Con l’entrata a regime dei nuovi posti letto di casa Roverella verrà meno il ricorso alla cassa integrazione e saranno effettuate nuove assunzioni.

«Con questa operazione si risponde al bisogno presente nel Comune — si legge nella nota del Consorzio —, evidenziata da una lista di attesa di circa 150 domande. L'operazione è l’esempio di quanto la sussidiarietà possa contribuire al benessere collettivo: la cooperazione sociale ha offerto all’ente locale l’opportunità di mantenere un servizio e di venire incontro a nuovi bisogni». Il progetto preliminare della ristrutturazione è già stato approvato. A breve si discuterà l’esecutivo. «I lavori saranno appaltati con un bando pubblico entro la fine dell’anno», conclude il consorzio.

Fonte: rassegna stampa "Il Resto del Carlino-Pesaro" e "Il Messaggero-Pesaro" del 01/07/2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits