Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
venerdì 26 aprile 2019
pubblicata da 7 anni, il 16 ottobre 2012 (martedì) alle 15:46

Spending review rigorosa a favore di giovani, lavoro e sviluppo

Categoria: Regione

Spacca: "Le istituzioni sono chiamate a svolgere un ruolo guida in questo processo e a rimodellare la propria organizzazione per ridurre le spese dell’amministrazione e liberare risorse per cittadini, famiglie e imprese: con la manovra di assestamento 2012 il Governo regionale dimostra che questo impegno è possibile, con enormi sacrifici, ma con risultati che poi pagano la comunità".

www.regione.marche.it

ANCONA - Sostegno a giovani, lavoro e sviluppo attraverso rigore ed equilibrio dei conti: sono le priorità che emergono dalla proposta di legge Assestamento del bilancio per il 2012 che la Giunta regionale ha approvato e trasmesso all’assemblea legislativa.

Parla Spacca. “E’ una manovra di qualità, rigorosa e selettiva - afferma il presidente Gian Mario Spacca - perché realizzata in un contesto di guerra a causa del tagli straordinari nazionali e della difficoltà persistenti del ciclo economico: la diminuzione delle risorse centrali ammonteranno solo nel 2012 a oltre -320 milioni di euro per la riduzione di trasferimenti, l’irrigidimento del patto di stabilità e i tagli nazionali alla sanità. Nel triennio i tagli ammonteranno addirittura  a oltre -1,3 miliardi di euro. Nonostante ciò con l’Assestamento 2012, attraverso una rigorosa spending review regionale e la lotta all’evasione fiscale, riusciamo a reperire oltre 30 milioni di euro e quindi a liberare risorse dagli apparati e dalla burocrazia per destinarle su progetti concreti a favore dei giovani, del lavoro e dello sviluppo. Questo ripaga la comunità, che può contare, anche in questo momento di crisi, su maggiori risorse del governo regionale per sostenere in modo selettivo l’occupazione, le piccole imprese e la coesione sociale. Un esempio significativo è l’intervento di 2 milioni di euro previsto nell’assestamento a sostegno dell’assunzione di giovani laureati e diplomati da parte delle piccole e medie imprese, per combattere la piaga della disoccupazione giovanile, anche ad elevata scolarizzazione e competenza: un progetto concreto che prevede un abbattimento fino al 50% del costo di ogni nuovo assunto per un biennio. Le istituzioni sono chiamate a svolgere un ruolo guida in questo processo e a rimodellare la propria organizzazione per ridurre le spese dell’amministrazione e liberare risorse per cittadini, famiglie e imprese: con la manovra di assestamento 2012 il Governo regionale dimostra che questo impegno è possibile, con enormi sacrifici, ma con risultati che poi pagano la comunità”.

Parla Marcolini. “Tra le principali operazioni che hanno consentito di liberare risorse per la copertura finanziaria di nuovi interventi di sostegno e sviluppo – afferma l’assessore al Bilancio Pietro Marcolini - va evidenziata la riduzione della spesa del personale (oltre 1 milione di euro) e degli oneri inerenti l’attività amministrativa (1 milione di euro),  l’attività di controllo fiscale in materia di Irpef e Irap (circa 7 milioni di euro recuperati)”. In merito alle operazioni finanziarie più importanti, l’assessore segnala “il potenziamento dell’attività di sviluppo della piattaforma integrata del trasporto regionale, mediante aumento della propria quota di capitale nella società Aerdorica con circa 3,3 milioni di euro; la razionalizzazione e l’efficientamento della gestione del patrimonio immobiliare regionale (1 milione di euro); l’autorizzazione di 3 milioni di euro a titolo di overbooking per il pieno utilizzo dei fondi comunitari Fesr 2007/2013; il finanziamento di circa 800 mila euro per la copertura degli oneri non rendicontabili ai fini del programma Psr 2007/2013”.

Il resto del quadro. Anche altri sono gli interventi significativi dell’Assestamento, non solo per fronteggiare gli effetti della crisi ma per stimolare lo sviluppo: 1,3 milioni per il piano delle politiche abitative a favore delle famiglie disagiate; circa 700 mila euro per l’aumento dei contributi per le borse di studio; oltre 1 milione di euro per la promozione economica delle imprese; 530 mila euro per il rilancio dei centri storici attraverso lo sviluppo dei centri commerciali naturali. Il Governo regionale, inoltre, ha stanziato, per potenziare il settore turistico 1,2 milioni di euro per il completamento della riqualificazione e ammodernamento delle strutture alberghiere. Altre risorse sono state destinate allo sviluppo dell’eco efficienza energetica e delle fonti energetiche rinnovabili (2 milioni e 432 mila euro) e alla difesa della costa (1 milione e 315 mila euro).

Fonte: Ufficio Stampa Regione Marche

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits