Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
martedì 22 maggio 2018
pubblicata da 7 anni, il 13 maggio 2011 (venerdì) alle 12:01

Inaugurati i locali per la disabilità motoria e la famiglia

Il sindaco Luca Ceriscioli assieme al vicesindaco Giuseppina Catalano (con delega alle politiche familiari) e all'assessore ai Servizi sociali Gerardo Coraducci ha fatto il punto sui progetti a sostegno della famiglia attivati dal Comune nei primi due anni di mandato, annunciando l'apertura del "Punto di accoglienza per la disabilità motoria e la famiglia" presso i locali dell'ex Informagiovani, in via Rossini.

puntoaccoglienzafamiglia-presentazione

La presentazione dei nuovi locali

PESARO - L’inaugurazione di spazi dedicati alla persona, ma anche alla promozione dei progetti per la famiglia, non avviene casualmente il 14 maggio. Far coincidere l’inaugurazione con la Giornata Internazionale della Famiglia che si celebra domenica 15 maggio, è un segnale di forte attenzione che l’Amministrazione comunale pone nei confronti delle politiche familiari, perché ciò che vive da oggi in poi nella sede che fu dell’Informagiovani, ruota attorno ad aspetti legati alla famiglia.

La necessità prioritaria, che ha mosso la volontà del sindaco e la stessa rapidità di realizzazione, è stata quella di porre fine alle difficoltà nell’accesso ai servizi sociali dei cittadini portatori di disabilità motoria, ma l’aspetto innovativo è che vi saranno accolte non solo situazioni di disagio, ma anche i progetti destinati a promuovere la famiglia.

Tra questi, lo sportello di accesso per l’assistenza familiare, il tavolo per la promozione dell’affido familiare, i corsi per una genitorialità consapevole e competente, la “Carta Bimbi” e la sua evoluzione nella Nuova Isee. Progetti già attivi e forti di risultati positivi e che, con la disponibilità di una sede dedicata, sono destinati a diventare sempre più efficaci, lavorando alla costruzione di una rete di azioni in favore della famiglia che, una volta messa a regime, può rappresentare  un punto di informazione e di guida su quanto si fa a vantaggio della famiglia nel territorio.

IL PUNTO SUI "PROGETTI PER LA FAMIGLIA" [2009-2011]

Un primo bilancio di risultati e progettazione riguarda la “Carta Bimbi”. Ad un anno di distanza dal lancio di un progetto che aveva come obiettivo segnalare attenzione e affetto, mettendo a disposizione dei nuovi nati l’accesso a servizi e facilitazioni, è possibile intravvedere la realizzazione di obiettivi più ampi. Il lavoro svolto assieme alla Consulta comunale delle Famiglie e agli altri assessorati competenti, sta dando forma e sostanza ad una vera e propria Nuova Isee, che rappresenti uno strumento concreto di sostegno al reddito soprattutto per i nuclei a maggior carico familiare, agendo, assieme all’assessorato al Bilancio e ai Servizi educativi, su una  revisione dei sistemi fiscali e tariffari sia  per i servizi ad erogazione diretta dell’Amministrazione che per servizi quali gas, acqua e rifiuti solidi urbani.

Un “Sistema Pesaro” in sintesi, che per la storia da cui nasce e per la volontà che lo anima di raccogliere le risorse esistenti, interloquendo con tutti gli assessorati, con l’Ambito territoriale e con la città, è in grado di raggiungere obiettivi che nulla avranno da invidiare al quoziente o fattore famiglia messo in campo da altri Comuni italiani.

Un altro progetto messo in campo e per il quale abbiamo chiesto un finanziamento alla Provincia riguarda la Conciliazione dei tempi, con l’obiettivo di promuovere nel territorio buone pratiche che mettano in relazione i tempi di vita e di lavoro, favorendo la corresponsabilità materna e paterna nella gestione della vita familiare. Il progetto prevede azioni concrete, quali la flessibilità oraria in un’azienda del nostro territorio e l’attivazione di centri estivi tra i quali gli oratori.

Da subito la nuova sede ospiterà le attività del progetto “Genitori Insieme”, che sostenuto dall’Ambito territoriale, organizza ormai da undici anni cicli di incontri per gruppi di genitori sulle tematiche della comunicazione e relazione fra genitori e figli, favorendo anche la nascita di gruppi autogestiti. I progetti in campo per il futuro si rivolgono ai genitori in attesa del primo figlio, alle neo-mamme per percorsi di accompagnamento dopo la nascita del loro bambino, ai figli di genitori separati attraverso i “Gruppi di Parola”, alle coppie separate o in via di separazione, per rafforzare il sostegno ad un’area di crescente criticità familiare.

Altro servizio, promosso assieme ai Servizi sociali, accolto nei nuovi spazi, è il Punto di accesso per l’assistenza familiare domiciliare, operativo dal maggio 2010 per rispondere ai bisogni delle famiglie con persone non autosufficienti e degli assistenti familiari. La professionalità degli operatori, che hanno registrato a tutt’oggi 450 accessi, viene messa a disposizione delle famiglie per visualizzare correttamente i bisogni reali, determinando un incontro positivo dei soggetti coinvolti, spesso gravati di una particolare fragilità e favorendo una risposta di qualità, rispettosa dell’assistito, della sua famiglia e dell’assistente domiciliare.

Un altro dei progetti forti legati alla famiglia è il tavolo per la promozione dell’affido familiare, che si propone di promuovere azioni volte a sensibilizzare famiglie, educatori, singoli cittadini sul profondo significato etico e valore sociale rappresentato dall’affido familiare, che tutela, in uno spirito di amore gratuito, il diritto dei bambini che vivono difficili situazioni familiari a crescere in un clima sereno senza tuttavia far perdere loro l’opportunità di ritrovare la propria famiglia, una volta superate le difficoltà.

Concludendo questa sintesi, è bello ricordare che i nuovi spazi sono ora anche oggetto di studio di un piano del colore da parte degli studenti del Liceo artistico “Mengaroni”, a conferma della sinergia che vede così frequentemente il Comune e le risorse cittadine, insieme per risultati di grande qualità.
 
Giuseppina Catalano - vicesindaco con delega alle Politiche familiari

[Video della conferenza di presentazione dei "Progetti per la famiglia"]

[Area tematica "Progetti per la Famiglia" sul portale istituzionale]

 

INTERVENTI SOCIALI ANNO 2010 [assessorato ai Servizi Sociali]

Popolazione del Comune di Pesaro al 31/12/2010: 95.011

di cui stranieri: 7.560 [8%]

Interventi a favore di persone disabili o con disagio psichico

n° utenti Centri socio educativi riabilitativi diurni per disabili: 113

n° utenti servizi di assistenza domiciliare per disabili: 33

n° utenti progetti di socializzazione per disabili: 10

n° utenti percorsi di inserimento e integrazione lavorativa: 78

Interventi a favore dei minori

n° utenti servizi diurni, residenziali e di pronta accoglienza: 64

n° utenti servizio educativo domiciliare: 66

n° minori in affido familiare: 27

Interventi a favore di adulti svantaggiati o emarginati

n° utenti interventi di accoglienza in strutture: 19

n° utenti per interventi per il reinserimento sociale: 16

Interventi a favore di cittadini stranieri

n° utenti progetti di accoglienza per extracomunitari: 23

n° utenti progetti di accoglienza per bambini talassemici e loro famiglie: 17

Interventi a favore di anziani

Centri socio-culturali: 11

Soggiorni estivi [n° partecipanti]: 345

n° utenti servizi di assistenza domiciliare [Sad]: 75

n° utenti servizi di assistenza domiciliare integrata [Adi]: 73

n° posti letto a "Santa Colomba" per non autosufficienti: 154

Interventi di sostegno al disagio abitativo

n° alloggi Erp assegnati: 23

n° alloggi comunali assegnati: 75 [per anziani: 32; "parcheggio": 43]

Interventi di sostegno economico

n° beneficiari contributi per non autosufficienti: 221

n° beneficiari contributi per persone in svantaggio sociale: 291

n° beneficiari interventi di sostegno al reddito familiare: 5.422

Persone/nuclei familiari che si sono rivolti al Segretariato sociale: 719

Persone e nuclei familiari in carico ai Servizi sociali: 819

Punto d'accesso per famiglie e assistenti familiari

n° contatti famiglie: 91

n° contatti assistenti familiari: 230

Sportello per immigrati [n° contatti]: 2.195

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits