Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
domenica 21 ottobre 2018
pubblicata da 7 anni, il 20 ottobre 2011 (giovedì) alle 11:54

"We love Pesaro": tutte le azioni di promozione del senso civico

Il numero del periodico Con di ottobre 2011 è dedicato al "senso civico", che esprime la partecipazione alla vita della città, con comportamenti responsabili individuali e collettivi. "We love Pesaro" (letteralmente "noi amiamo Pesaro") è la scelta di tanti che vivono la città con senso civico, rispettano le regole, pagano le tasse, sono impegnati nelle associazioni, nel volontariato o personalmente per il bene comune. Viene proposta in questo spazio una "lettera alla cittadinanza" scritta a due mani dal sindaco Luca Ceriscioli e dal vicesindaco Giuseppina Catalano.

Ufficio Stampa Comune di Pesaro

La copertina del Con 104

PESARO - Riscoprire il valore del senso civico, riscoprire il valore dell’appartenere ad una comunità, sentire le cose pubbliche come le proprie. Sono ancora dei valori, o sono cose che non contano più? Per anni ci hanno trasmesso l’idea che l’importante fosse star bene nella propria individualità, che gli obiettivi di una vita fossero successo personale, arricchimento e crescita professionale, mettendo in secondo piano quello che è il ‘bene comune’ o il vivere in una comunità.

Noi crediamo invece sia vero esattamente l’opposto, e che, soprattutto in momenti difficili e di crisi come questo, sia importante riscoprire il valore del fare qualcosa non solo per noi stessi, ma anche per gli altri. Il senso civico si scopre ogni giorno, nei piccoli comportamenti quotidiani, nel momento in cui separiamo i rifiuti, nel momento in cui portiamo a spasso il nostro cane, nel modo in cui ci rapportiamo con la cosa pubblica, quando andiamo al parco. E questo vale sia per i grandi sia per i più piccoli, vale per tutti coloro che fanno parte di una comunità.

Senso civico è anche pagare le tasse. Quanto più i nostri comportamenti sono corretti, dettati da interesse comune, tanto più tutti insieme possiamo vivere in una città a misura d’uomo, pulita e ordinata. In una città dove le persone si rispettano. Anche i comportamenti alla guida rispecchiano questo senso del vivere ordinato e ci parlano anche di sicurezza perchè il rispetto di quelle che sono le regole della viabilità, del traffi co, aggiungono al valore di una vita ordinata anche quello di una vita sicura.

Tra i compiti dell’Amministrazione comunale c’è anche quello di diffondere e valorizzare i ‘frutti’ del vivere in maniera positiva il proprio senso civico. Ecco, dedicare un numero di Con a questo tema significa quindi riconoscere merito alle tante persone che portano avanti le loro attività e il loro impegno, offrendo alla città un contributo bello e positivo, chiamando ognuno di noi a impegnarsi in tal senso. Significa che la forza e il cemento di una comunità stanno proprio nella misura in cui ognuno è proiettato in questa dimensione, nella riscoperta del senso civico, nell’essere cittadini di Pesaro e nel riscoprire la parte migliore di ognuno. Questo ci darà la possibilità di vivere insieme, di vivere bene e di lavorare in una città sicura, bella e ordinata.

Ma tra i tanti aspetti positivi del senso civico, non va dimenticato il grande ruolo del volontariato. Come tante altre collettività, anche la nostra dispone largamente di un indicatore fedele della capacità di portare avanti una storia di convivenza civile e di sviluppo. Il volontariato è infatti culla di ogni servizio reso istituzionale per tutelare i diritti fondamentali della persona, contenitore dell’insopprimibile bisogno di cittadinanza attiva, della “passione per la causa degli esseri umani e per la costruzione di un mondo migliore”, come recita la Carta dei valori del volontariato.

Le oltre 100 associazioni di volontariato presenti sul nostro territorio testimoniano questa forza e questa energia. Si occupano di ogni aspetto della fragilità e della promozione del benessere, spaziando dall’assistenza domiciliare per i malati di tumore, all’ippoterapia per i bambini in difficoltà, ai corsi di vela per non vedenti, a tanto altro ancora. Le molteplici iniziative di volontariato sono spesso sostenute dall’istituzione comunale, e altrettanto spesso  volontariato e Comune sono partner in progetti come i ‘nonni vigili’, le raccolte alimentari per i poveri, le consulenze gratuite di notai e commercialisti. Non va dimenticato inoltre il sostegno ormai strutturale che imprenditori, fondazioni e istituti di credito offrono a opere di volontariato relative all’ambito musicale, educativo e ospedaliero.

È un volontariato che si estende nel mondo sociale, sanitario, sportivo, culturale, che favorisce la crescita della consapevolezza di un ambiente da proteggere, che colma in parte i vuoti sempre più larghi che le ristrettezze economiche imposte ai Comuni provocano nella ricerca del mantenimento e della promozione del benessere dei cittadini. In questo modo, dunque, il volontariato diventa un vero e proprio indicatore del contributo che ogni singolo cittadino è in grado di portare alla collettività, un dovere e un impegno che, nei momenti anche lunghi di difficoltà come sono quelli che stiamo vivendo, si impongono come collante sociale ed esercizio della capacità di rispondere al bisogno di benessere e di futuro della intera collettività.

Fonte: periodico Con n° 104 chiuso in redazione il 7 ottobre 2011 e realizzato dall'Ufficio Stampa del Comune di Pesaro.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits