Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
domenica 27 maggio 2018
pubblicata da 7 anni, il 18 novembre 2011 (venerdì) alle 18:00

Piano di sicurezza per la mobilità ciclabile, ideata una serie di azioni

Categoria: Mobilità, Sicurezza

Il sindaco Luca Ceriscioli ha presentato la strategia che l'Amministrazione comunale intende perseguire per arginare il fenomeno dei furti di biciclette, con l'obiettivo di dare un segnale forte riguardo l'importanza della mobilità ciclabile nell'agenda delle politiche cittadine. Dal codice da applicare sul telaio della bici, all'aumento delle rastrelliere fino a sistemi Gps di rilevamento delle bici. Infine, la previsione di un deposito bici nei piani di recupero. Il primo step delle attività verrà presentato entro la primavera 2012.

www.pesaroclick.com

PESARO - Da tempo in città viene lamentato il fenomeno dei furti di biciclette da parte di bande organizzate ma anche di sbandati che approfittano della prima bici "slegata" per fare un tratto di strada (il cosiddetto "furto d'uso"). Dopo l'appello del questore Italo D'Angelo, che ha parlato di 300 furti all'anno (che di fatto sono circa il doppio visto che molti non sporgono denuncia), l'Amministrazione comunale non si è fatta trovare impreparata e ha presentato un Piano di sicurezza della mobilità in bici destinato a dare i primi risultati concreti a partire dalla primavera 2012.

La task-force è coordinata dagli assessori Andrea Biancani (Mobilità) e Riccardo Pascucci (Sicurezza), con il contributo della mobility-manager del Comune Paola Stolfa, oltre a Polizia municipale, Questura e una sinergia di forze dell'ordine. In agenda ci sono i seguenti interventi:

  1. punzonatura volontaria dei telai attraverso l'applicazione di un adesivo non rimuovibile indicante una sorta di numero di targa: un incentivo iniziale potrebbe essere l'applicazione gratuita della "targa", mentre in seguito si cercherebbe di strappare un prezzo calmierato alle ditte specializzate (in altre città costa 10 euro);
  2. aumento delle rastrelliere;
  3. applicazione in un parco bici definito di un sistema Gps di rilevamento: in questo caso la possibile presenza di un Gps su un numero imprecisato di biciclette funzionerebbe come deterrente nei confronti dei ladri di biciclette;
  4. prevedere un deposito bici nei piani di recupero degli edifici del centro storico e in generale in tutte le nuove edificazioni, in modo da scongiurare il furto delle bici all'esterno delle abitazioni.

Questa strategia segna - in qualche maniera - un ritorno all'antico, all'epoca precedente alla diffusione di ciclomotori e motociclette, quando ciascuna bici era dotata di libretto di circolazione. Riguardo i primi due punti è assai probabile ipotizzare che siano realizzati già dalla prossima primavera, mentre il terzo punto potrebbe richiedere un po' di tempo in più.

[Video a cura di Video Sindaco Pesaro]

[Approfondimenti sui progetti di mobilità ciclabile su www.pesaromobilita.it]

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits