Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
domenica 25 agosto 2019
pubblicata da 8 anni, il 31 luglio 2011 (domenica) alle 18:52

Trasporto pubblico locale, illustrato il "cahier de doleance"

Categoria: Mobilità

Ceriscioli: “Nell’ultimo anno il Comune ha partecipato in Regione ad una serie di incontri per affrontare la questione legata ai finanziamenti del trasporto pubblico locale, ribadendo la non adeguatezza - relativamente al deficit di chilometri - rispetto a quelli concessi ad altre realtà della regione Marche”.

ceriscioli-biancani

Ceriscioli e Biancani con il cartello "Bicipolitana 63,9 km"

PESARO - No all’ennesimo taglio “lineare” del trasporto pubblico locale. Il Comune di Pesaro chiede un ripensamento alla Regione Marche e sollecita in tal senso anche l’intervento dei rappresentanti pesaresi in Regione.
Il sindaco Luca Ceriscioli ha organizzato lo scorso 28 luglio un incontro in Municipio al quale hanno preso parte il presidente del Consiglio regionale Vittoriano Solazzi, l’assessore alla Mobilità Andrea Biancani e il presidente di Adriabus Giorgio Londei.

Martedì 2 agosto, la Regione dovrebbe deliberare un taglio lineare del 5% di tutto il trasporto pubblico, che il Comune di Pesaro contesta. “E’ più di un anno che chiediamo alla Regione – spiega il sindaco - di realizzare un piano che verifichi le eccedenze, non a livello provinciale, bensì regionale, ma finora non è accaduto nulla. Per quanto ci riguarda noi abbiamo già fatto un grosso lavoro eliminando le sovrapposizioni di numerose linee e razionalizzando al meglio il trasporto pubblico locale in città. Non solo, lo abbiamo anche integrato con quello pubblico extraurbano. Ci sembra inoltre un controsenso - visto che la Regione da settembre varerà nuove misure per contenere l’inquinamento atmosferico - ridurre ancora il trasporto pubblico urbano, parte importante proprio della mobilità sostenibile. La speranza dunque è che la Regione, dopo aver valutato altre possibilità, ci ripensi”.

Biancani. “Il nostro Comune in questi anni si sta molto impegnando sulla mobilità sostenibile – rimarca l'assessore alla Mobilità –, adottando tra l’altro il bikesharing, il carpooling e realizzando un numero crescente di piste ciclabili.  Nonostante ciò il Comune ha difficoltà a risultare ‘virtuoso’ dal punto di vista della mobilità sostenibile perché la Regione non finanzia il tpl. Non vogliamo quindi sentir parlare di tagli, ma al contrario chiediamo alla Regione di sostenere ulteriormente il trasporto pubblico a Pesaro”.

DAL PROGRAMMA DI MANDATO 2009-2014

Le molte cose realizzate negli ultimi anni (interquartieri, rotatorie, parcheggi per auto, moto e bici, piste ciclabili, eccetera) ci guidano a scoprire ciò che c’è da fare e che faremo per superare definitivamente quello che fino a pochi anni fa era il disagio maggiore: quello del traffico e della mobilità urbana. Con uno sguardo d’insieme che coinvolge trasporto via mare e via terra, viabilità e collegamenti extraurbani e intraurbani, mobilità automobilistica, ciclabile e pedonale.

Info: www.pesaromobilita.it o su Facebook "Mobilità Sostenibile Pesaro"

Fonte: Ufficio Stampa del Comune di Pesaro

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits