Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
sabato 8 agosto 2020
pubblicata da 9 anni, il 20 settembre 2011 (martedì) alle 13:00

Censimento della popolazione, occasione per aggiornare dati e politiche

Pieri: "Il 15° censimento nazionale fotograferà l'Italia e quindi anche Pesaro alla data del 9 ottobre 2011: sarà un'occasione importante per aggiornare le banche dati e approfondire stili di vita, situazioni e aspettative della popolazione, ottenendo spunti utili per varare le politiche più utili, anche in termini di pianificazione strategica". Il questionario deve essere compilato facendo riferimento al giorno 9 ottobre 2011, pertanto potrà essere restituito, a partire da tale data, scegliendo uno dei metodi di consegna sotto riportati.

http://censimentopopolazione.istat.it/

PESARO - E' partita la macchina amministrativa impegnata a raccogliere i dati del 15° censimento nazionale della popolazione per quanto riguarda il territorio comunale di Pesaro. Con il presidio politico dell'assessore Luca Pieri, è già operativo lo staff capeggiato dal responsabile U.O. Basi territoriali & Statistica Stefano Bruscoli con la collaborazione della responsabile dell'Ufficio Statistica Chiara Perlini.

Complessivamente, un gruppo di 7 persone a coordinare i lavori, con il supporto di 4 addetti allo sportello front-office e 6 coordinatori per i 66 rilevatori scelti dal Comune (la graduatoria dei prescelti dovrebbe essere pubblicata nella giornata del 21 settembre).

Presentazione. "Abbiamo lavorato tantissimo in questi mesi per mettere a punto tutta la macchina amministrativa - spiega Pieri - adesso abbiamo bisogno dell'ausilio degli organi d'informazione per spiegare alla cittadinanza il lavoro da svolgere. Per fare ciò, ci serviremo nelle prossime settimane di comunicati stampa periodici per fare il punto sulle varie fasi del censimento". Gli ha fatto eco Bruscoli: "Siamo l'unico Comune delle Marche ad avere predisposto già da anni un ufficio statistico organizzato in tutti i dettagli - spiega con una punta di orgoglio -. Ne vediamo i vantaggi e i risultati: infatti a livello nazionale sono stati spediti circa 40mila questionari e la percentuale di indirizzi inevasi è stata del 2%, ovvero 572mila questionari non hanno trovato il destinatario. A Pesaro - stando a questi dati - avremmo dovuto avere 800 questionari non recapitati, ed invece ne abbiamo registrati soltanto 6. Ci occupiamo quotidianamente dell'aggiornamento delle banche dati su più fronti, in primis riguardo la numerazione civica e lo stradario". Ogni anno questa unità organizzativa pubblica l'Annuario demografico dove è possibile leggere una fotografia dettagliata del territorio comunale e della sua popolazione.

Modalità di svolgimento del censimento. E' cominciata lo scorso 12 settembre la spedizione da parte di Poste Italiane dei questionari a casa delle famiglie, e si protrarrà fino al 22 ottobre. Intanto, dal 9 ottobre al 21 novembre sarà possibile compilare i questionari o sul modello cartaceo oppure attraverso computer collegandosi al sito del censimento (previo inserimento della propria password indicata nel frontespizio in basso a destra del modello ricevuto per posta). Quanti sceglieranno la modalità di compilazione cartacea potranno consegnare il modulo al Centro comunale di raccolta (luogo e orari in fondo al testo) altrimenti è possibile la consegna del modello anche all'ufficio postale più vicino. Infine, dal 22 novembre al 31 gennaio i 66 rilevatori contatteranno le famiglie che ancora non avranno compilato il questionario: si rende noto - a tal proposito - che la partecipazione al censimento è obbligatoria. Nel caso in cui una persona si rifiutasse di compilare il modello, verranno fatti tre tentativi dai rilevatori, poi scatterà la lettera di diffida ed infine l'Istat provvederà a comminare sanzioni amministrative. I rilevatori e quanti lavorano per il censimento sono tenuti per contratto alla riservatezza sui dati trattati, venendo puniti con sanzioni penali in caso di mancato rispetto. In conclusione, va specificato che esistono due modelli di questionario, con frontespizio rosso e verde. Il modello rosso è quello consegnato ai 2/3 della popolazione italiana ed è quello completo di tutte le voci, mentre ad 1/3 della popolazione, scelta in maniera casuale, verrà inviato il modello verde, più breve. Chi sceglierà la modalità di compilazione online risponderà alle domande del modello rosso, così come i residenti nei Comuni sopra i 20mila abitanti riceveranno solo il modello rosso.

Il post-censimento. Alle attività di rilevazione seguirà il lavoro di allineamento anagrafe-censimento, che nel 2001 a Pesaro ha portato all'aggiornamento di quasi 3.000 unità. Dal 31 marzo 2012 sarà possibile visionare i primi dati aggregati a livello nazionale, poi disponibili in maniera sempre più dettagliata nelle settimane seguenti.

Capitolo costi. Lo Stato ha finanziato il Comune con 400mila euro per le attività utili alla realizzazione del censimento.

Attivo uno sportello informativo. E' stato allestito in Corso XI Settembre n° 162 (locali ex farmacia) il Centro comunale di raccolta aperto dal 10 ottobre in poi dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18 (sabato 8.30-12.30), mentre è già operativa la infoline al numero 0721.387660.

[Vademecum sul portale istituzionale]

Particolarità statistiche del Comune di Pesaro

Al 31 dicembre 2010 Pesaro risulta essere il secondo Comune più grande per numero di abitanti della regione Marche. Il primo è Ancona. E' il secondo Comune più densamente abitato della provincia (750,6 abitanti/kmq), dietro a Gabicce Mare. E' il terzo come estensione (126,58 kmq) prima di Urbino e Cagli. Ha il reddito medio pro capite più alto in provincia con 13.679 euro e la più alta percentuale di dichiaranti Irpef (57,9%) sempre sul territorio provinciale. E' il secondo Comune della provincia, tra quelli con più di 5.000 abitanti, per tasso di natalità (8,0 - il primo è Pergola) ed è il secondo della regione per la maggior percentuale di divorziati (2,6% - il primo è Gabicce). Infine, a Pesaro si registrano 40.041 famiglie e un'età media di 44,8 anni.

Censimenti a Pesaro dal 1861 in poi: residenti e variazione %

1861: 26.494

1871: 27.573 / 4,1%

1881: 28.904 / 4,8%

1901: 33.309 / 15,2% [censimento a distanza di 20 anni]

1911: 36.620 / 9,9%

1921: 38.984 / 6,5%

1931: 42.412 / 8,8%

1936: 44.589 / 5,1 % [censimento a distanza di 5 anni]

1951: 54.113 / 21,4% [censimento a distanza di 15 anni]

1961: 65.973 / 21,9%

1971: 84.719 / 28,4%

1981: 90.412 / 6,7%

1991: 88.713 / -1,9 %

2001: 91.086 / 2,7%

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits