Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
venerdì 29 maggio 2020
pubblicata da 7 anni, il 15 aprile 2013 (lunedì) alle 15:42

Regione Marche: la mappa dei rifiuti e della raccolta differenziata nel 2012

Categoria: Regione

Le Marche hanno conseguito il 56% di differenziata, con un incremento di 8 punti rispetto al 48% registrato nel 2011. La differenziata ha superato il quantitativo di rifiuti raccolti in modo indifferenziato.

www.regione.marche.it

ANCONA - Cresce la quota della differenziata, adesso bisogna lavorare sulla diminuzione della produzione di rifiuti. L’assessorato all’Ambiente della Regione ha diffuso i dati relativi al 2012.

Le Marche hanno conseguito circa il 56% di differenziata, con un incremento di ben 8 punti percentuali rispetto al 48% registrato nel 2011. La raccolta differenziata ha finalmente superato il quantitativo di rifiuti raccolti in modo indifferenziato. Questo traguardo, raggiunto grazie alla costante crescita della raccolta differenziata, è la dimostrazione che le politiche regionali, in materia di rifiuti, stanno dando riscontri positivi.

Sono 73 i Comuni che hanno superato l’obiettivo del 65% di raccolta differenziata richiesto dalla normativa nazionale, contro i 58 che avevano superato l’obiettivo del 60% di raccolta differenziata nel 2011. L’incremento è significativo: è stato più che raddoppiato il dato del 2008 quando, nelle Marche, la raccolta differenziata si era attestata al 26,53%. A livello di Ambiti Territoriali Ottimali (Ato), cioè di singola provincia, il territorio dell’Ambito di Macerata ha raggiunto un livello di differenziata pari a 66,91% (centrando l’obiettivo del 65%), seguono l’Ato di Ancona con il 60,93, l’Ato di Pesaro-Urbino con il 53,53, l’Ato di Ascoli Piceno con il 46,25 e infine l’Ato di Fermo con il 43,50.

Parte del merito dei risultati è da attribuire alla modulazione del tributo regionale per lo smaltimento in discarica che prevede uno sconto per i Comuni virtuosi e un’addizionale per i Comuni che non raggiungono l’obiettivo. I 73 Comuni che hanno superato nel 2012 la fatidica soglia del 65% di raccolta differenziata, grazie al sistema premiale introdotto dalla Regione, pagheranno il tributo speciale per lo smaltimento in discarica in forma ridotta. I Comuni sono così distribuiti: Ato di Macerata - 40 Comuni; Ato di Ancona - 17 Comuni; Ato di Pesaro e Urbino - 12 Comuni e Ato di Fermo - 4 Comuni. Ai restanti Comuni invece verrà applicata l’addizionale del 20%.

Nel 2012 sono stati prodotti complessivamente 755mila tonnellate di rifiuti urbani, pari a 505 kg/abitante*anno, contro le 793mila tonnellate del 2011, pari a 507 kg/abitante*anno. Nonostante si assista ad una incoraggiante diminuzione della produzione dei rifiuti a partire dal 2007, è necessario intervenire con politiche a sostegno di quei Comuni che con una serie di azioni di prevenzione hanno ottenuto bassi valori di produzione pro-capite e in tal senso sarà sottoposta una specifica proposta di legge da parte della Giunta.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Marche

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits