Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
venerdì 29 maggio 2020
pubblicata da 7 anni, il 28 giugno 2013 (venerdì) alle 13:00

In scena a Torino uno spettacolo prodotto nella Casa circondariale di Pesaro

Categoria: Iniziative, Altri Enti

Grazie al sostegno del Comune di Pesaro e allo sforzo operativo di realtà associative e culturali quali il Teatro Aenigma, è stato possibile attivare all'interno del carcere di Villa Fastiggi un corso di recitazione, che ha prodotto un recital in scena il 29 giugno a Torino.

giacomino

Giacomino, protagonista del recital

TORINO - Sabato 29 giugno il Teatro Aenigma e la compagnia "Lo spacco" della Casa circondariale di Villa Fastiggi saranno ospiti con lo spettacolo “Un clown alla corte dello zar” alla decima edizione del Festival E’(C)CENTRICO, la rassegna di arti performative organizzata da Stalker Teatro, diretta da Gabriele Boccaccini, in programma da mercoledì 26 a sabato 29 giugno alle Officine Caos di piazza Montale a Torino.

Lo spettacolo è stato realizzato durante il laboratorio “La comunicazione teatrale” condotto da Vito Minoia e Romina Mascioli ed è liberamente ispirato alla vita di Giacomo Cireni, in arte Giacomino (1884-1956) che all’età di otto anni, fu affidato dai suoi familiari ai Pulaiot, famiglia che gestiva a Torino un circo di provincia. Fu lì che iniziò con il fare l’acrobata, fino a diventare un’artista completo. All’apice del successo, nella Russia presovietica, fu invitato dalla famiglia reale ad esibirsi più volte a corte per rallegrare il piccolo zarevic Aleksej, malato di emofilia. Allontanatosi da San Pietroburgo Giacomino cercherà la fortuna negli Stati Uniti, dove divenne stretto collaboratore di Charlie Chaplin prima di ritornare in Italia e al suo mondo circense. Come in uno specchio, gli attori hanno cercato e trovato qualcosa di proprio nella pittoresca ed avventurosa vita del nostro clown che ormai gli stessi interpreti sentono molto vicino.

La rappresentazione all’esterno del carcere rappresenta un evento speciale, che segue una serie di altre repliche effettuate non solo nel teatro di strada Fontesecco a Villa Fastiggi ma in alcuni teatri marchigiani come Pesaro, Caldarola e Corinaldo.

Questo tipo di esperienze sono rese possibili grazie alla collaborazione tra la Casa circondariale, le associazioni che vi svolgono le attività e altri enti del territorio (Regione Marche, Ambito Territoriale Sociale n° 1 e Comune di Pesaro) e grazie a scelte precise da parte dei dirigenti che fanno in modo che le attività educative siano un momento fondamentale della vita carceraria. Non meno importante il ruolo della Magistratura di sorveglianza che concede le autorizzazioni per la riuscita delle iniziative all’esterno dell’istituto penitenziario.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits