Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
lunedì 1 giugno 2020
pubblicata da 7 anni, il 7 maggio 2013 (martedì) alle 09:13

Marche: piano annuale per le politiche e l'occupazione giovanile

Categoria: Regione

Due le tipologie di progetti previste dalla nuova legge regionale a cui la Giunta destina le risorse previste dal bilancio 2013 di circa 480mila euro.

www.regione.marche.it

ANCONA - Il programma annuale degli interventi per le politiche giovanili è operativo. Per l’anno in corso la procedura di finanziamento dei progetti territoriali rimane in capo alla Regione. Due le tipologie di progetti previste dalla nuova legge regionale a cui la Giunta destina le risorse previste dal bilancio 2013 di circa 480mila euro. Il 60% riservato al finanziamento dei progetti di interesse locale con l’obiettivo di cofinanziare i progetti degli enti locali e degli Ambiti Territoriali Sociali. La copertura del territorio regionale è garantita da una procedura che provvede a ripartire le risorse finanziarie, destinate al finanziamento dei progetti degli enti locali, per Ambito, in proporzione al numero di giovani residenti nella fascia di età 16-35 anni.

Il 40% delle risorse è destinato al finanziamento di progetti di iniziativa regionale: in particolare quelli selezionati in base alle proposte delle associazioni e degli organismi giovanili operanti nel territorio regionale. Soggetti beneficiari le associazioni giovanili e non, e per la prima volta si apre anche per i gruppi informali di giovani la possibilità di partecipare, presentando le loro proposte progettuali, da realizzare in collaborazione con la struttura regionale di riferimento. I soggetti avranno tempo fino al 31 luglio 2013 per presentare domanda di cofinanziamento

Percorsi di sostegno all'occupazione giovanile. Promuovere l’accesso a percorsi di formazione e qualifica di giovani laureati e diplomati disoccupati e inoccupati under 35 per favorirne la qualificazione professionale e il reinserimento occupazionale e incentivi alle imprese che decideranno di assumerli. Questi gli obiettivi dell’intervento, riconfermato per il 2013 dalla Giunta regionale e ora all’esame della Commissione consiliare competente, che fa capo all’intesa sottoscritta, nel dicembre scorso, tra Regione Marche e Cgil, Cisl, Uil  per la difesa del lavoro, la coesione sociale e il sostegno allo sviluppo. Due le misure di sostegno alla protezione sociale, al reddito per le fasce sociali più deboli, allo sviluppo e all’innovazione. La prima misura prevede percorsi di formazione di figure professionali nei settori della green economy e del multimediale, mentre la seconda dispone incentivi alle imprese per l’assunzione dei giovani che hanno ottenuto l’attestato di specializzazione conseguito a seguito della frequenza dei precedenti corsi.

La dotazione finanziaria ammonta a 1.155.000 euro, di cui 370mila di risorse regionali e 785mila di risorse Fse. Sarà emanato un avviso per la presentazione di progetti formativi rivolto a strutture pubbliche o private del settore accreditate dalla Regione Marche o che abbiano presentato di accreditamento per la formazione superiore. Dovranno essere realizzati 7 corsi della durata ciascuno di 400 ore, di cui 120 ore di stage. Per ogni corso il numero minimo di allievi è 8 e il massimo è 15. La seconda misura prevede l’assegnazione di incentivi alle piccole e medie imprese con sede nelle Marche che assumono a tempo indeterminato (part time o full time) almeno uno dei partecipanti ai corsi. L’impresa avrà l’obbligo di mantenere l’assunzione per un periodo minimo di tre anni.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits