Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
venerdì 5 giugno 2020
pubblicata da 9 anni, il 22 luglio 2011 (venerdì) alle 15:36

Infrastrutture e unità del Paese, Ricci: «L’Italia centrale rialzi la testa»

Categoria: Provincia

«Al Centro dell’Italia unita»: 23 e 24 settembre nuovo Guinza Day e maxi-tricolore da record.

www.matteoriccipresidente.it

Matteo Ricci con Guasticchi e Vasai

PESARO – Cala due assi nella manica, il presidente Matteo Ricci. E dà la scossa al Centro Italia, insieme alle Province di Perugia e Arezzo. Ha messo a punto i dettagli a Città di Castello, nel vertice con i presidenti Marco Vinicio Guasticchi e Roberto Vasai.

E ora annuncia: «Siamo pronti per un grande evento, una “due-giorni” interamente dedicata al cuore del Paese. I temi saranno le infrastrutture e l’unità nazionale, dove abbiamo molto da dire…». Breve pausa, poi i dettagli: «Il 23 settembre – continua - torneremo nel cantiere di Mercatello sul Metauro, per un nuovo “Guinza Day”. Occuperemo ancora la galleria. E faremo il punto sulla situazione dell’eterna incompiuta, ad un anno dalla manifestazione dello scorso anno. La volontà è quella di riportare all’attenzione dell’opinione pubblica la questione della mancata ultimazione dell’opera, strategica per il completamento della Fano-Grosseto».

Tende al seguito degli amministratori? «Assolutamente sì. Siamo determinati e vogliamo dare un segnale forte. Ma non è tutto: il giorno successivo, il 24 settembre, al confine tra Borgo Pace, Sansepolcro e San Giustino sarà sorretto dai giovani e dagli studenti delle scuole il maxi-tricolore da guinness dei primati, lungo 1861 metri, che abbiamo confezionato con le Province di Perugia e Arezzo».

Una bandiera con valenze, significati e messaggi precisi. Realizzata per   «onorare al meglio i 150 anni dell’unità del Paese» e «ribadire la validità e la sostanza del “patto” per l’Italia centrale, siglato a Cagli e rinnovato a Perugia un anno fa».

L’iniziativa ha già ricevuto il sostegno del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Che l’ha definita, in un messaggio ufficiale inviato ai tre presidenti, «di grande spettacolarità: unisce idealmente i giovani protagonisti dell’epopea risorgimentale con i tanti giovani provenienti dalle tre province limitrofe che sorreggeranno il lunghissimo tricolore».

Lo scenario prescelto è il confine tra San Sepolcro, San Giustino e Borgo Pace, dove si toccano Umbria, Marche e Toscana. La «catena umana», composta prevalentemente da ragazzi, si snoderà sullo sfondo della stele che ricorda il passaggio di Garibaldi, avvenuto il 27 luglio 1849. I luoghi sono quelli della nota «ritirata» del generale, e dei suoi uomini, emblematici nella vicenda dell’unità nazionale.

Precisano Ricci, Guasticchi e Vasai: «Il sostegno del presidente della Repubblica all’iniziativa simbolica del maxi-tricolore, in grado di unire tre regioni e tre province impegnate in battaglie comuni di civiltà e tutela della dignità dei cittadini, ci riempie di orgoglio e ci spinge a proseguire sul versante dell’unità e della difesa dei valori che sono racchiusi nella Costituzione. I nostri territori – concludono i tre presidenti – hanno dato prova negli ultimi decenni non solo di sapere produrre reddito, ma anche di coltivare la coesione sociale, grazie ad un buon livello di sicurezza e di efficienza delle amministrazioni locali».

[Videodocumentario del Guinza Day 2010 a cura di VideoProvincia]

Info: www.matteoriccipresidente.it

Fonte: Ufficio Stampa Provincia di Pesaro-Urbino

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits