Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
sabato 20 aprile 2019
pubblicata da 8 anni, il 20 maggio 2011 (venerdì) alle 09:22

"Parco Sicuro", il Miralfiore controllato da 15 volontari

L’accordo vede coinvolti Marche Multiservizi (che gestisce il Miralfiore dal 2003), il Comune, rappresentato dall’assessore alla Sicurezza Riccardo Pascucci, e la Protezione civile.

miralfiore

La mappa del parco Miralfiore

PESARO - Nuove sentinelle garantiranno la sicurezza al Parco Miralfiore, così come lungo l’area golenale del Foglia e nel parco XXV Aprile. Veglieranno su 50 ettari di territorio, l’intero polmone verde nel cuore della città. A svolgere l’importante compito saranno 15 volontari della Protezione civile comunale, che a partire dal 1° giugno gireranno a turno in bicicletta muniti di palmare in collegamento continuo con la Polizia municipale e con il centro operativo. Gli uomini della Protezione civile, due per ogni turno, monitoreranno il Miralfiore per tre giorni alla settimana (sicuramente il sabato e la domenica) e saranno riconoscibili da una divisa gialla e da apposito un tesserino. Sono stati addestrati con corsi specifici ed incontri tematici. Al termine del loro giro di perlustrazione dovranno compilare un rapporto in cui segnaleranno, ove presenti, le criticità riscontrate.

I volontari, guidati dal neo coordinatore della Protezione Civile Sergio Vagnini (eletto nell'assemblea dello scorso 30 aprile, e affiancato dal vice Giancarlo Eusebi e dai consiglieri Angelo Longoni, Maurizio Tonelli, Claudio Cappuccino, Ugo Schiaratura e Samuela Lisotti), saranno dotati anche di un pick-up con due unità antiincendio: controlleranno che nella vegetazione non siano presenti elementi che possano causare un principio d’incendio.

«I volontari si sposteranno lungo le piste ciclopedonali tre giorni la settimana — racconta l’assessore Riccardo Pascucci — in particolare nei week end ed in un giorno non identificato, così da garantire una presenza costante che possa scoraggiare i malintenzionati, aumentando al contempo la percezione di sicurezza dei tanti cittadini che vivono questo splendido parco. Il nostro intento è allontanare chiunque venga qui con fini diversi da quelli di godere quest’area. L’opera dei volontari sarà anche supportata da una telecamera installata nella piazza centrale che veglia a 360° nel parco».

«Verificheranno la presenza di potenziali rischi che possano innescare incendi — spiega il responsabile dell’ufficio di Protezione civile Paolo Bonopera — ma anche la presenza di depositi di materiali non autorizzati e di persone che vengono nel parco con fini non “consoni”».

«C’è anche una telecamera all’ingresso di via Solferino — puntualizza Mara Caroni, responsabile del Parco per Marche Multiservizi —. Inoltre da tempo i volontari delle Gev vengono due volta la settimana a perlustrare anche i boschi storici. Ad essi si somma poi il controllo delle guardie giurate che tutti i giorni aprono e chiudono i cancelli».

«E’ un’ottima iniziativa — ha commentato il comandante della Municipale Gianni Galdenzi — noi non riusciamo ad essere ovunque, e grazie all’opera della Protezione civile, con cui da anni abbiamo ottimi rapporti di collaborazione, potremo intervenire tempestivamente in caso di emergenza».

Il servizio è stato definito dall’amministratore delegato di Marche Multiservizi Mauro Tiviroli «un ulteriore passaggio che mette in collaborazone le forze sociali della città».

Fonte: rassegna stampa "Il Resto del Carlino - Pesaro" e "Il Messaggero - Pesaro" del 20/05/2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits