Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
lunedì 18 febbraio 2019
pubblicata da 8 anni, il 4 aprile 2011 (lunedì) alle 09:55

"Porta a porta" a Pantano, il sistema si allarga a macchia d'olio

Il nuovo sistema di raccolta, già sperimentato a Vismara, nel centro storico, a Baia Flaminia e Soria, verrà introdotto all'inizio dell'estate nel popoloso quartiere, precisamente nello spazio compreso tra ferrovia e via Giolitti. Nel resto del quartiere invece verrà avviata la raccolta di "prossimità" basata sulle isole ecologiche.

PESARO - Entro giugno anche il quartiere di Pantano rientrerà nella raccolta differenziata "porta a porta". Precisamente, la porzione di territorio pantanese in cui sarà introdotto questo sistema di raccolta dei rifiuti è lo spazio compreso tra la ferrovia e via Giolitti, mentre nel resto del quartiere (ovvero le vie che vanno verso la Celletta e Santa Veneranda) avranno un sistema di "prossimità", ovvero le isole ecologiche con cassonetti specifici per ciascun tipo di rifiuto.

Tra bilancio e salvaguardia dell'ambiente. «I dati del bilancio consuntivo 2010 di Marche Multiservizi sono positivi - spiega l'assessore al Bilancio Antonello Delle Noci, che ha curato la regia di questa operazione assieme all'assessore all'Ambiente Giancarlo Parasecoli -. Grazie ad un efficientamento del servizio la differenza fra ricavi e costi è di 233 mila euro. Una cifra che ci consente di programmare il porta a porta in un altro quartiere. La volontà politica c’è e lo stesso quartiere di Pantano è positivo sull’argomento». Ma i 230 mila euro non basteranno perché ce ne vogliono il doppio per un quartiere che conta circa 14 mila abitanti. «All’azienda chiederemo un ulteriore efficientamento per poter avviare il porta a porta. Non toccheremo certo le tariffe: per quest’anno l’aumento invece che del 7,2% è sceso al 6% mentre il prossimo anno sarà del 2,3%».

Un po' di storia. Inizialmente in Giunta avevano pensato di introdurre il "porta a porta" nella Zona Mare, ma Delle Noci spiega il perché di Pantano. «Morfologicamente e tecnicamente è una zona che si presta meglio e che può dare grandi risultati visto che dobbiamo arrivare al 65% entro il 2012». In questi giorni sono in corso di svolgimento le assemblee di presentazione del nuovo sistema di raccolta, organizzate in maniera capillare da Comune, Quartiere e Marche Multiservizi, suddividendo giorni e zone in modo da "arrivare" potenzialmente a tutti i residenti.

L'okay della "partecipata". Marche Multiservizi ha fatto sapere che è pronta a ricevere le direttive dell’amministrazione e Pantano è anche un quartiere vicino al centro storico che può dare continuità al sistema di porta a porta già esistente nel cuore della città, creando una zona omogenea nella quale i rifiuti vengono conferiti in maniera analoga. 

Cosa accade altrove. Negli altri quartieri cittadini è già attiva la raccoltà di prossimità, che verrà potenziata nei prossimi mesi, con il posizionamento di isole ecologiche ogni 70-80 appartamenti per la suddivisione dei rifiuti. Confermata anche l’intenzione di Marche Multiservizi di realizzare un impianto di selezione dei rifiuti, con un milione di euro di investimento, da costruire o nell’area della discarica di Ca’ Asprete o non molto lontano. «Potremo avere degli ottimi risultati - prosegue Delle Noci - andando così ad allungare la prospettiva di vita della discarica di Cà Asprete e questo ha un grande valore ambientale oltre ai risultati economici dovuti al recupero dei materiali separati».

Conclusione. Tutti questi movimenti sono motivati dalla necessità di "dare l’ultima spinta" verso il raggiungimento del 65% di raccolta differenziata previsto dalla legge, da raggiungere entro il 31/12/2012. Il dato pesarese alla fine del 2010 era di 45,32%.

[Calendario assemblee sul "porta a porta" a Pantano]

[Delibera di Giunta del 22 marzo 2011 sui nuovi sistemi di igiene urbana]

[Marche Multiservizi - pagina web sul Sergizio di igiene ambientale]

Nello spazio sottostante è possibile visualizzare il vademecum sul "porta a porta".

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits