Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
mercoledì 1 aprile 2020
pubblicata da 10 anni, il 15 luglio 2010 (giovedì) alle 09:56

Via Solferino, si riapre il cantiere. Lieto fine a giugno 2011

Tutti i lavori in progetto (dalla pista ciclopedonale all’allargamento della strada a quattro corsie, per finire con le rotatorie di via Cimarosa e via Andrea Costa) saranno completati entro giugno 2011.

viasolferino-conferenzastampa

Da sinistra: Goffi, Pieri, Ceriscioli, Morselli

PESARO - Il cantiere di via Solferino riaprirà mercoledì 21 luglio: ad annunciarlo il sindaco Luca Ceriscioli, l'assessore Luca Pieri, il responsabile dell'Urbanistica Nardo Goffi e il dirigente del servizio Nuove Opere Ugo Morselli. 

Tutti i lavori in progetto (dalla pista ciclopedonale all’allargamento della strada a quattro corsie, per finire con le rotatorie di via Cimarosa e via Andrea Costa) saranno completati entro giugno 2011.

Pieri ha sottolineato il successo ottenuto grazie al grande lavoro in sinergia con l’ufficio legale e le Opere pubbliche. E ha evidenziato come la vicenda segni uno storico passaggio tra la vecchia gestione (con contenziosi che bloccavano i lavori per anni) e quella presente, in cui il Comune ora pretende le opere di urbanizzazione prima o contemporaneamente alle nuove costruzioni. A fare i lavori sarà la ditta fanese Revival 2000, che per l’amministrazione ha già realizzato piazza Europa a Baia Flaminia, il parcheggio San Decenzio e il completamento del ponte di Soria.

Secondo il cronoprogramma, si partirà subito con la pista ciclopedonale, per consentire il passaggio in sicurezza a pedoni e ciclisti nel momento in cui si procederà all’allargamento della strada (previsto entro ottobre). La realizzazione della rotatoria di via Cimarosa è in programma llo tra ottobre e novembre, mentre quella di via Costa a febbraio 2011, e sarà fondamentale per consentire ai mezzi di tornare indietro senza dover passare sotto il cavalcaferrovia. Seguiranno i lavori di "finitura", come l'illuminazione, e la chiusura del cantiere entro giugno del prossimo anno.

«La situazione si è sbloccata dopo che abbiamo chiesto all’assicurazione Zurich la riscossione della fidejussione — ha spiegato Luca Pieri, visibilmente soddisfatto —, la quale ci ha invece proposto di garantire lei stessa sia il pagamento dei lavori alla ditta, sia il rispetto dei tempi».

"In questo modo — ha puntualizzato il sindaco Luca Ceriscioli — abbiamo dato un’accelerazione enorme alla conclusione della vicenda, e abbiamo ottenuto una garanzia su tutto, mantenendo un controllo sullo stato di avanzamento dei lavori.  Il 'problema Palazzetti' è superato: ora il nostro interlocutore e garante è l’assicurazione", ha detto Ceriscioli.

"Continueremo a ragionare in questo modo anche con gli altri contenziosi decennali - hanno chiarito Ceriscioli e Pieri -, come quello della Celletta e dell’altra metà del Miralfiore. E questo dimostra che non abbiamo Palazzetti nel mirino, ma abbiamo dato avvio ad un nuovo corso che si estenderà a tutte le situazioni pendenti. Saremo un’esempio per le altre amministrazioni".

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits