Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
venerdì 28 febbraio 2020
pubblicata da 10 anni, il 26 febbraio 2010 (venerdì) alle 10:28

Una pista accanto ai giardini "Garibaldi"

Categoria: Mobilità, Nuove Opere

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di chiudere i collegamenti tra le piste ciclabili della città già realizzate, dotando la città di una rete di piste ciclabili, appunto una “Bicipolitana”, che si snodi per ottanta chilometri lungo il tessuto comunale.

biancani-briglia

Gli assessori Andrea Biancani e Rito Briglia

PESARO – Prosegue con il vento in poppa la realizzazione del progetto “Bicipolitana”. Gli assessori Andrea Biancani (Mobilità) e Rito Briglia (Nuove Opere) hanno presentato un altro tratto di pista ciclabile che collegherà piazzale Cinelli con piazzale Lazzarini, costeggiando i giardini “Garibaldi” e offrendo 600 metri di passeggiata ai ciclisti pesaresi. Questo tratto andrà ad unirsi con la ciclabile del onte Vecchio, con il tratto che costeggia le mura roveresche in viale della Liberazione e con la pista che da via Montegrappa proseguirà fino alla rotatoria di via Solferino (davanti all’Ipercoop).

Il tratto presentato è un progetto da 340mila euro, per il quale serviranno sette mesi di lavori. Il Comune di Pesaro, e in particolare gli assessorati alla Mobilità e alle Nuove Opere, hanno già affidato l’appalto dei lavori. La nuova pista collegherà piazzale Lazzarini, dall’edicola in poi, e l’ospedale, costeggiando il marciapiede di viale del Risorgimento e viale della Liberazione. Il primo tratto, dalla “fermata iniziale” all’ex camera mortuaria, fiancheggerà i giardini pubblici.

“Sfruttando la pendenza del fossato e aggiungendo della terra dove serve – spiega l’assessore alla Mobilità, Andrea Biancani – creeremo una base d’appoggio. Da lì in poi, la pista si trasferirà su strada, sfruttando lo spazio dei posti auto e dei parcheggi riservati ai motorini”. Presto la Bicipolitana, che può già vantare cinquant chilometri di percorsi, potrà dotarsi di un’ulteriore linea. “Collegheremo la stazione, per la precisione il monumento ai caduti, all’arco del Miralfiore proseguendo poi per via Solferino – aggiunge Biancani - sfruttando il sottopasso pedonale già esistente”. L’obiettivo è aggiungere, prima delle prossime elezioni, altri trenta chilometri alla rete delle piste ciclabili. Sul nuovo itinerario, incroci e passaggi saranno curati con attenzione, “per venire incontro – spiega l’assessore Briglia – ai bisogni di non udenti e diversamente abili”.

L’obiettivo dell’amministrazione è quello di chiudere i collegamenti tra le piste ciclabili della città già realizzate. “Una rete che ha un grande valore anche turistico – ha puntualizzato Briglia -, e con gli accorgimenti nei confronti dei diversamente abili rappresenta un gesto di civiltà che ci distingue anche da molte città vicine”. Il sogno realizzabile nei prossimi anni è  quindi dotare la città di una rete di piste ciclabili, appunto una “Bicipolitana”, che si snodi per ottanta chilometri lungo il tessuto comunale.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits