Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
martedì 16 ottobre 2018
pubblicata da 8 anni, il 5 aprile 2011 (martedì) alle 17:20

In via Togliatti sorgerà un complesso con piscine e palestre

Pieri: "Con questa nuova struttura si va verso la completezza dal punto di vista sportivo della nostra città. Pesaro si candida come tempio di tutte le discipline sportive". Sarà la roccaforte del pentathlon pesarese.

impiantoviatogliatti-progetto

Il rendering del progetto fatto dallo studio D'Ercole.

PESARO - La vecchia palestra di via Togliatti risorgerà. Il tempo di avere l’okey della Conferenza dei servizi, previsto in questi giorni, e il progetto finalmente prenderà il via. L’edificio sportivo, situato vicino al campo di calcio di Villa San Martino, era stato prima chiuso anche per via della presenza di amianto, poi abbattuto. Ora, partendo dal protocollo d’intesa firmato anni addietro da Comune, Provincia e Federazione Pentathlon moderno, la struttura cambierà volto, assumendo quello di una vera e propria sede sportiva con annessi servizi per lo svago. A costruire e gestire l’impianto sarà la Federazione sportiva. Il progetto, redatto dall’architetto Alfredo D’Ercole e dall’ingegnere Alberto Marchetti, prevede la realizzazione di un complesso sportivo composto da piscine e palestre.

La "pianta" del progetto. In un locale di oltre 1.200 metri quadri saranno sistemate tre vasche, ognuna con una dimensione diversa. A lato, saranno ubicati gli spogliatoi. Al primo piano ci saranno le palestre, divise per disciplina: dalla scherma e tiro, alla palestra per aerobica, per arrivare a quella dedicata a muscolazione e spinning. La nuova struttura, di 4.600 metri quadri, che sorgerà non sarà dedicata esclusivamente allo sport. Ci saranno infatti anche ristoranti e bar con terrazza esterna, ed una sala multifunzionale dedicata alla cultura e ad una sorta di museo del Pentathlon.

Un vero e proprio tempio dello sport: "Con questa nuova struttura — spiega l’assessore all’Urbanistica Luca Pieri — si va verso la completezza dal punto di vista sportivo della nostra città, visto anche l’importanza che lo sport ha per noi. Pesaro si candida come tempio di tutte le discipline sportive". Pieri, sottolineando che "anche con questo piano si va avanti nell’indirizzo di costruire sul costruito, riqualificando le aree dal punto di vista urbanistico", ricorda che lì, fino a qualche anno fa, era presente una piscina comunale, ormai acciaccata dal corso degli anni.

Un po' di storia. Nel 2008 la piscina è stata smantellata, eliminando soprattutto il tetto e le pareti, costituite da pannelli di fibrocemento, con percentuali di amianto. Dalle ceneri dei quella struttura degradata, nascerà, invece, un impianto all’avanguardia con una forma lineare e all’interno spazi dove si potranno esercitare le discipline del pentathlon. In vista della realizzazione di quest’opera, tre anni fa è stato firmato un protocollo, approvato dal Consiglio comunale, che stabiliva le modalità di finanziamento della struttura, che prenderà il nome di “Adriano Facchini”, storico pentatleta.

L'aspetto economico. La convenzione prevede il versamento di un canone annuo da parte della Federazione per circa 40 anni di 75 mila euro, oltre al contributo di Comune e Provincia, con una previsione complessiva di investimento pari a circa 6 milioni di euro.

Fonte: articoli pubblicati su “Il Resto del Carlino – Pesaro” e “Il Messaggero – Pesaro” del 5 aprile 2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits