Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
domenica 17 dicembre 2017
pubblicata da 4 anni, il 20 febbraio 2014 (giovedì) alle 18:10

Attivo costantemente il monitoraggio dei flussi sulla Bicipolitana

Categoria: Mobilità

E' stato illustrato il progetto di monitoraggio della Bicipolitana e l'indagine sull'uso delle piste ciclabili da parte dei pesaresi, effettuata incrociando i dati sui flussi delle bici lungo gli itinerari ciclabili e il questionario compilato dai ciclisti.

www.pesaromobilita.it

PESARO - L'assessore alla Mobilità Andrea Biancani e la mobility manager del Comune Paola Stolfa hanno presentato le ultime rilevazioni in tema di utilizzo della Bicipolitana e flussi di traffico delle biciclette. Dati confortanti che testimoniano l'ottimo lavoro svolto dallo staff del Servizio Mobilità sostenibile, e che confermano Pesaro ai vertici nazionali come città della bicicletta.

L’analisi dei flussi di traffico bicipolitano è avvenuto con un radar posizionato in punti strategici e che ha contato in in maniera precisa la quantità di biciclette che passava, per una settimana, a maggio 2013 e luglio 2013, in 9 diversi punti (l’operazione si ripeterà, peraltro, anche nelle prossime settimane). Poi, a un campione di ciclisti, sono stati posti dei questionario per indice gradimento. Così, al di là dei numeri comunque interessanti, sono emersi usi e indicazioni utili in ottica di sviluppo della stessa bicipolitana. La media giornaliera dei 9 punti per mettere in relazione – maggio 2013 e luglio 2013 – è di 9640 bici transitate a maggio 2013 (nonostante la pioggia caduta in quel mese) complessivamente, in tutti i 9 punti (media giornaliera) contro le 16977 bici transitate a luglio 2013, complessivamente, in tutti i 9 punti (media giornaliera). La ciclabile di viale Trieste ha registrato il flusso maggiore (sia in arrivo che in partenza).

Un’analisi nel dettaglio  è stata effettuata sulla pista ciclabile lungofoglia: qui, infatti, c’erano dati anche inerenti al 2012. Dal confronto a distanza si è evinto che ci sono orari costanti di utilizzo di bici. Dalle 7 alle 9 e dalle 18 alle 20 si sono sempre registrati i picchi massimi di utilizzo. Stessa cosa vale per entrambi in sensi.

Su via Solferino è stato effettuato un questionario a 110 persone (in pratica uno su 8 di quelli che passavano). Le risposte alla domanda da dove vieni? Villa San Martino e Miralfiore, le risposte più gettonate. Dove vai? Verso zona centro-mare. Stessa cosa a Pontevecchio. Risposta per la destinazione? Sempre centro-mare. Da dove vieni? Largo 3 martiri-Tombaccia. Il flusso maggiore si è quindi riscontrato verso la zona centro-mare. Quasi tutti i quartieri sono stati ben rappresentati in entrata.

La risposta inequivocabile: a Pesaro la Bici si usa per fare spostamenti sistematici (commissione, luoghi studio e lavoro). E non per sport e salute. Ma anche perché si risparmia e la strutturazione della rete ciclabile permette di raggiungere diverse zone della città e in sicurezza.

Il +51,3 degli intervistati ha detto che utilizza di più la ciclabile rispetto all’anno prima. Un altro 45% è rimasto invariato. Perchè è aumentato l’utilizzo? Perchè si risparmia (il 46%), perché è più pratico, per il potenziamento pista ciclabile.

La distanza media che percorre un pesarese sulla ciclabile? Chi va in centro percorre, rispetto al punto di partenza, circa 2300 metri. Mediamente sulla ciclabile si fanno 2,5 km dentro la città.

Tutti dati, numeri, risposte che hanno contribuito alla valutazione di un campione di cinque diverse piste ciclabili. L’indice di valutazione si è andato a collocare tra “abbastanza” e “molto” positivo, sulla pista ciclabile via Togliatti, mare, lungofoglia, viale Trieste e via Solferino. Solo via Togliatti non ha preso il massimo della valutazione ma comunque stata data come “abbastanza sicuro”, perché piena di attraversamenti rispetto ad esempio alla ciclabile del mare (60,9 % molto sicuro).

Intanto, per quanto riguarda la ciclabile lungo la Statale Adriatica, i tempi di realizzazione sono legati alla burocrazia amministrativa. Se si decide di realizzare solo la pista ciclabile si può partire subito (il progetto era stato pensato nel 2013), se si decide di unire i due interventi (ciclabile più riasfaltatura della Statale) si deve aspettare il tempo tecnico per capire quando verrà approvato il bilancio. A breve, invece, sarà sistemata la ciclabile di via Caboto: per l’estate sarà conclusa e utilizzabile.

In allegato la scheda in pdf con i dati rilevati, aggiornati a febbraio 2014

Il paragrafo in corsivo è stato tratto da www.pu24.it

Approfondimenti su www.pesaromobilita.it

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits