Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
martedì 12 dicembre 2017
pubblicata da 7 anni, il 2 marzo 2011 (mercoledì) alle 11:28

"Bike sharing", potenziato il piano comunale

Categoria: Mobilità

L’uso delle “biciclette condivise” a Pesaro è gratuito e possibile solo mediante delle chiavi, rilasciate dopo registrazione all'InformaServizi.

bikesharing-piazzalematteotti

Il punto "bike sharing" in piazzale Matteotti.

PESARO - L’amministrazione comunale ha deciso di potenziare il bike sharing, un efficace strumento di mobilità sostenibile a disposizione delle pubbliche amministrazioni che intendono favorire l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici integrandoli con l’uso delle “biciclette condivise” per raggiungere la meta desiderata. Una comoda ed ecologica soluzione al problema del cosiddetto ultimo chilometro, cioè di quel tratto di percorso che separa la fermata del mezzo pubblico alla destinazione finale dell’utente.

Il piano comunale. «Siamo partiti già qualche anno fa - afferma l’assessore alla Mobilità Andrea Biancani - nel nostro Comune sono a disposizione 40 biciclette per i dipendenti degli enti e delle associazioni del centro storico che hanno aderito al progetto di mobilità sostenibile. E’ una realtà che ormai vede coinvolti circa 40 enti e ben 5.000-6.000 utenti».

Un progetto di trasporto intermodale già ben avviato nel nostro territorio e in fase di ulteriore potenziamento. «Ad oggi le postazioni per il bike sharing sono tre - continua Biancani - una è in piazzale Matteotti, un’altra al parcheggio di San Decenzio e l’ultima di fronte alla stazione ferroviaria. Tre punti cruciali per muoversi ecologicamente in città, senza essere costretti a prendere la macchina. E’ inoltre allo studio dell’amministrazione comunale una nuova postazione nel parcheggio di via dell’Acquedotto. In alternativa alla stazione di bike sharing, potrà essere realizzato dal Comune un parcheggio coperto per biciclette private».

L’uso delle “biciclette condivise”, a differenza di molte altre realtà metropolitane, è completamente gratuito e possibile solo mediante delle chiavi, utili per scoraggiare eventuali furti, rilasciate dopo un’apposita registrazione. Il modulo compilato va consegnato allo sportello InformaServizi in largo Mamiani.

Asse Comune-Provincia. Al progetto è, inoltre, interessata anche la Provincia di Pesaro-Urbino: «L’obiettivo è creare una sinergia positiva sulla mobilità integrata- afferma l’assessore provinciale alla mobilità, Renato Claudio Minardi- stiamo cercando di coinvolgere tutti gli altri comuni del territorio interessati. Vogliamo incentivare gli spostamenti a basso impatto, integrando i servizi tra i comuni di Pesaro e Fano. Dunque chi si sposterà con la bicicletta pubblica a Pesaro potrà farlo, con la stessa tessera, anche a Fano».

]In allegato: Piano comunale per la sosta di bici e moto]

Fonte: articolo di Daniele Di Palma pubblicato su "Il Messaggero-Pesaro" del 02/03/2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits