Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
giovedì 4 giugno 2020
pubblicata da 9 anni, il 25 maggio 2011 (mercoledì) alle 14:55

Nuovo ospedale provinciale, in Regione la proposta di Fosso Sejore

Categoria: Provincia

La Provincia ha spedito la documentazione del nuovo ospedale provinciale in Regione: proposto il sito di Fosso Sejore, che ha prevalso su Muraglia.

PESARO - La Provincia ha individuato in Fosso Sejore l’ubicazione più idonea per il nuovo ospedale provinciale Pesaro-Fano. I punti forte dell’area, grazie ai quali è riuscita a prevalere in ordine decrescente su Muraglia, Chiaruccia, Case Bruciate, Villa Fastiggi e Mombaroccio, secondo i tecnici sono «accessibilità e collegamenti territoriali, baricentricità rispetto al bacino di utenza provinciale e contesto ambientale e paesaggistico».

«Il nostro compito è terminato - spiega il presidente Matteo Ricci - Abbiamo effettuato lo studio che ci è stato richiesto ora la Regione, in base alle nostre indicazioni, prenderà una decisione sulla sede migliore per il nuovo ospedale. In seguito convocherà gli amministratori del territorio per un confronto. Una volta condivisa la scelta la documentazione verrà inviata al Ministero».

La logistica del luogo. «Abbiamo fatto uno studio per calcolare i tempi di percorrenza da varie aree della provincia - continua Ricci - Fosso Sejore si raggiunge in un tempo calcolato tra i 4 e gli 8 minuti dalla zona centro e mare sia di Pesaro che di Fano. Ci vogliono fino a 15 minuti da Marotta e dalla periferia di entrambe le città e, infine, in 20 minuti è raggiungibile dai Comuni della bassa valle del Foglia e del Metauro ed anche da San Costanzo e Mondolfo. I tempi si allungano in tutte le altre aree, in primis Mombaroccio. Basterà realizzare una rotatoria allo svincolo di Fosso Sejore per migliorare la viabilità sulla statale. Da Fenile di Fano basterà allargare l’attuale collegamento che passa per Roncosambaccio cercando di destinare la strada ad uso ospedale ovvero disicentivando il passaggio di veicoli diretti in altre zone, da Santa Veneranda, invece, una volta completata l’Interquartieri sino a Muraglia basterà sistemare la strada della Bettola. Si tratta di un investimento di pochi milioni di euro e dall’impatto ambientale limitato».

Il ruolo degli ospedali di polo. «Gli studi che abbiamo effettuato ci dimostrano come gli ospedali di polo siano indispensabili nel processo di riorganizzazione aziendale sanitaria in atto nella nostra provincia - conclude Ricci - I nosocomi di Urbino, Pergola, Fossombrone, Cagli e Sassocorvaro vanno consolidati e specializzati. Non può esserci un ospedale unico senza una loro integrazione».

Fonte: estratto da un articolo di Luca Fabbri pubblicato su "Il Messaggero - Pesaro" del 25/05/2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits