Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
sabato 20 aprile 2019
pubblicata da 8 anni, il 2 dicembre 2010 (giovedì) alle 12:52

Pesaro dal 2000 al 2010: ecco i progressi in tema di "mobilità"

Durante il Consiglio comunale, rispondendo a interrogazioni e mozioni, Luca Ceriscioli ha delineato il percorso fatto dall'Amministrazione comunale dal 2000 ad oggi, sottolineando progressi e prospettive future.

ceriscioli

Il sindaco Luca Ceriscioli

PESARO - Nel corso del Consiglio comunale del 1° dicembre 2010, il sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli ha avuto modo di ripercorrere quanto fatto in tema di urbanistica e mobilità in questi dieci anni, delineando anche alcune prospettive dell'amministrazione.

In merito alla Nuovissima Montelabbatese - spiega Ceriscioli - , che partirà da Villa Fastiggi e si concluderà all’intersezione con l’Interquartieri, creerà percorsi che miglioreranno la viabilità locale. Chi dovrà andare da Muraglia a Tombaccia, si renderà conto della differenza. E lo stesso vale per tanti altri itinerari. La sensazione di traffico potrà anche restare, ma i collegamenti diventeranno molto più rapidi.

Circolazione che ha avuto notevoli miglioramenti  - aggiunge il primo cittadino - già nel corso di questi dieci anni: nel 2000 c’erano solo la rotatoria di Pozzo e di via Gagarin. Oggi ce ne sono più di 40 in città. C’erano semafori, come quelli di Santa Maria delle Fabbrecce, via Milano e Ponte di Soria, che causavano enormi rallentamenti al traffico. Oggi sono spariti.

Riguardo la mobilità sulle due ruote: dieci anni fa era stato realizzato a malapena il tratto sul lungofoglia. Nel 2010 abbiamo oltre cinquanta chilometri di piste ciclabili. Chi viene da fuori si stupisce che Pesaro abbia 95 mila abitanti con questo livello di mobilità. C’è stato un miglioramento viario sia in termini di rapidità, ma anche di sicurezza. Gli incidenti tra due auto ormai non si vedono più a Pesaro.

Appena sarà possibile dovremo fare un grande lavoro di manutenzione della città, dagli asfalti ai marciapiedi, anche se il Comune non può più investire risorse per questo tipo di interventi, a causa della riduzione degli stanziamenti e del Patto di Stabilità. Il nuovo, invece, cercheremo di realizzarlo con i fondi privati.

Nell’ottica del rapporto tra periferia e centro storico, la filosofia nella guida della città è stata unica, nel senso che la periferia non è mai stata discriminata. Non è solo un luogo dove andare a dormire, ma nel momento in cui realizzi nei quartieri periferici una palestra, un asilo e altri servizi, consenti la vivibilità e la riqualificazione delle zone al di fuori del centro storico. Per fare un esempio, in questi dieci anni i centri sociali inaugurati nei vari quartieri sono saliti a undici.

Sintesi dell’intervento del sindaco di Pesaro Luca Ceriscioli durante il Consiglio comunale del 1/12/2010.

Fonte: estratto da un articolo di Thomas Delbianco pubblicato su “Il Messaggero – Pesaro” del 2/12/2010.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits