Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
lunedì 28 maggio 2018
pubblicata da 7 anni, il 5 marzo 2011 (sabato) alle 15:57

Aree Peep, azioni favorevoli agli inquilini

Categoria: Urbanistica

Dei complessivi 1300 appartamenti Peep presenti in città, quasi 500 sono già stati trasformati da diritto di superficie a proprietà. Ne restano altri 800. Interessate sono le zone di Santa Veneranda, Villa San Martino, Borgo Santa Maria, Villa Fastiggi, Candelara, Novilara, Celletta e via Andrea Costa.

qualitaurbanapesaro

PESARO - Per le 800 famiglie che vivono negli alloggi Peep in diritto di superficie, per tutto il 2011 ci sarà la possibilità di richiedere la proprietà dell’immobile con uno sconto del 20% e la rateizzazione del costo di trasformazione.

Sono i contenuti della nuova delibera del Consiglio comunale, recentemente approvata, che l’Ufficio Urbanistica dell’assessore Luca Pieri, con il tecnico comunale Marcello Tamburini, vuole mettere in evidenza a favore di quei pesaresi che più di vent’anni fa si sono insediati nelle aree Peep pesaresi ed ora vogliono fare un buon salto di qualità, con l’acquisto dell’appartamento.

«Questa delibera, approvata in maniera trasversale - afferma Pieri - fa seguito ad un’altra del 2010 che aveva gia dato la possibilità a chi vive negli alloggi Peep di presentare le domande per trasformare il diritto di superficie. Inoltre ci sono arrivate 34 richieste, che hanno portato nelle casse comunali circa 328 mila euro».

Dei complessivi 1300 appartamenti Peep presenti in città, quasi 500 sono già stati trasformati da diritto di superficie a proprietà. Ne restano altri 800. Con l’ultima delibera, lo sconto scende dal 30 al 20% (si pagherà una cifra compresa tra 10 e 11 mila euro) ma la spesa viene rateizzata.

«I termini di presentazione delle domande sono stati prorogati fino al 15 dicembre 2011 - incalza Pieri - si pagherà il 50% del costo al momento della richiesta e il 50% restante all’atto notarile». Le nuove condizioni hanno valore per chi vive nei Peep in diritto di superficie da almeno vent’anni, con la caduta del precedente vincolo trentennale.

Interessate sono le zone di Santa Veneranda, Villa San Martino, Borgo Santa Maria, Villa Fastiggi, Candelara, Novilara, Celletta e via Andrea Costa, dove esistono i Peep più “anziani”. Nel complesso, in città sono già stati costruiti 3000 appartamenti Peep, ma quelli realizzati negli ultimi anni vengono già concessi con il diritto di proprietà.

E il Peep lo si ritrova anche nel futuro pesarese: «Nelle nuove aree da edificare, viene prevista una quota di Peep che va dal 30 al 50%», dice Tamburini. Un’operazione fondamentale, per quanto riguarda le case popolari, è quella che ruota intorno al complesso di Aymonino in via Mazza. Un investimento di circa 8 milioni di euro per riqualificare il degradato stabile del centro storico, di cui 3,2 in arrivo da fondi statali. Una ventina di famiglie attualmente ospitate nell’immobile, verranno trasferite nell’area Erap di Vismara, sull’ex Belligotti.

Fonte: articolo di Thomas Delbianco pubblicato su "Il Messaggero-Pesaro" del 05/03/2011.

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits