Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
sabato 21 luglio 2018
pubblicata da 5 anni, il 28 giugno 2013 (venerdì) alle 12:54

Garantite otto postazioni per il servizio di salvamento sulle spiagge libere

Categoria: Varie

Il servizio viene espletato nei mesi di luglio e agosto con orario dalle 9.30 alle 18.30 in sette postazioni, mentre a Fiorenzuola di Focara l'orario viene prolungato dalle ore 9 alle 19 (nei fine settimana vengono garantiti due assistenti bagnanti). Ogni postazione è dotata di defibrillatore

PESARO - Anche quest’anno il Comune di Pesaro ha attivato il servizio di salvamento e assistenza bagnanti nelle spiagge libere del territorio comunale, impegnando nel servizio quasi 100mila euro e coprendo la quasi totalità  di spiagge libere del litorale. Otto le postazioni: Fiorenzuola di Focara; Baia Flaminia; Pesaro Basket (zona Villa Marina); Sottomonte Ardizio (1°, 2°, 3° sottopasso e in corrispondenza della spiaggia libera tra i bagni Cocoloco e le concessioni dei campeggi).
 
Il servizio viene espletato nei mesi di luglio e agosto con orario dalle 9.30 alle 18.30 in sette postazioni, mentre a Fiorenzuola di Focara l'orario viene prolungato dalle ore 9 alle 19 (nei fine settimana vengono garantiti due assistenti bagnanti). Ogni postazione è dotata di defibrillatore, strumento salvavita la cui presenza è indicata da una bandiera verde (contrassegnata da un cuore con all'interno una saetta).
 
“Il servizio di salvamento sulle spiagge libere è molto importante. A causa del perdurare della crisi sono sempre più utilizzate dai bagnanti - spiega l’assessore al Patrimonio Andrea Biancani - dunque riuscire a garantire la sicurezza su questi litorali è importante ma non scontato. Per l'Amministrazione comunale si tratta di un impegno forte dal punto di vista economico, con quasi 100mila euro spesi in questo servizio. In un periodo in cui le difficoltà economiche ci obbligano a fare delle scelte, abbiamo deciso di riconfermarlo. Riteniamo che la sicurezza delle persone e la tranquillità dei turisti siano una priorità”.
 
Il servizio è affidato tramite gara alla ditta Nemo di Paolo Bratti: “Tutti i bagnini che operano sulle spiagge libere pesaresi – spiega Bratti - sono provvisti di brevetto di assistenti bagnanti (obbligatorio per legge), così come di una certificazione per la defibrillazione in ambito pediatrico e per adulti. Durante l'inverno vengono effettuati corsi d' aggiornamento sia teorici che pratici”.
 
La bandiera verde indica la presenza del defiblillatore. In ogni postazione la bandiera verde sta a significare che è presente un defibrillatore (strumento salvavita). I nostri chilometri di spiagge propongono un'offerta a 360 gradi: da una parte gli stabilimenti balneari attrezzati, con bar, campi da beach volley e quant'altro, che in questi anni hanno fatto molto per riuscire a migliorare la propria offerta ricettiva, dall'altra la spiaggia libera, ma comunque sicura.
 
Le navette. Va ricordato anche il servizio di navette estive, che permette ai bagnanti di raggiungere oltre alle spiagge in concessione anche quelle libere.
 
L'orario ampliato. La legge regionale prevede, per quanto riguarda la presenza dei bagnini sulle spiagge libere, un orario dalle 10 alle ore 18, mentre il Comune di Pesaro lo ha ampliato di un'ora, facendolo iniziare alle 9.30 e fino alle 18.30. Non solo, a Fiorenzuola di Focara si va dalle 9 fino alle 19.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Pesaro

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits