Portale tematico del Comune di Pesaro dedicato
alla verifica dell'attuazione del programma di governo (Mandato 2009 - 2014)
Consiglio comunale
giovedì 20 settembre 2018
pubblicata da 5 anni, il 7 giugno 2013 (venerdì) alle 12:45

Lettera al Ministro delle Infrastrutture per il secondo stralcio del porto

Categoria: Altri Enti, Iniziative

Il sindaco Luca Ceriscioli ha scritto al ministro Maurizio Lupi - e in conoscenza ai parlamentari del territorio - per sensibilizzarli nel trovare un'occasione di incontro utile alla ricerca fondi (27.2 milioni di euro in totale) per realizzare almeno parte del secondo stralcio del nuovo porto.

PESARO - Onorevole ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, la città di Pesaro, dopo aver atteso per oltre cinquant’anni il finanziamento e l'attivazione delle procedure per i lavori di ammodernamento e ampliamento del porto, ha potuto festeggiare il 25 aprile 2013 il positivo completamento del primo lotto dei lavori, molto apprezzati dalle istituzioni e dai cittadini. Va sottolineato che, dopo le lunghe procedure e gli intoppi iniziali, i lavori sono stati conclusi addirittura con qualche mese di anticipo rispetto all'ultimo cronoprogramma, e ciò grazie all’impegno profuso dal Provveditore alle opere pubbliche, ingegnere Vittorio Rapisarda Federico.

Questo primo stralcio delle opere portuali ha riguardato il prolungamento del molo di levante (ultimato nel 2011) la demolizione di parte del vecchio molo di ponente e la costruzione di un nuovo molo di sotto flutto di ponente (completato nel febbraio 2013) nonché l’escavazione dei fondali della nuova darsena e del bacino di evoluzione.

Vale ricordare che le difficoltà per il finanziamento e le criticità procedurali e finanziarie incontrate lungo l'iter del primo stralcio, sono state superate grazie ad un impegno straordinario di tutte le istituzioni – Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche dell’Emilia Romagna e le Marche, Comune, Prefettura, Capitaneria di porto, Camera di Commercio, Provincia, categorie economiche – e un inedito impegno unitario delle forze politiche tutte.

Su questa splendida ed efficace collaborazione si basa la fiducia di un positivo sviluppo per il completamento delle opere portuali attraverso il finanziamento dei lavori del secondo stralcio.

Sono diverse ed eterogenee le funzionalità del porto di Pesaro e spaziano dalla tradizionale attività della pesca, attività commerciali, cantieristica navale. Rappresenta inoltre un naturale approdo per le unità di diporto. Essendo infine territorialmente integrato con la città, è anche importante punto di incontro cittadino per gli amanti del mare.

Date queste peculiarità, il porto di Pesaro è di rilevanza strategica nel contesto dell’economia marchigiana, considerando che si pone quale unico polo commerciale tra i porti canale del medio Adriatico tra Ravenna e Ancona.

Siamo ora a metà dell'opera. Se non si realizzano rapidamente i lavori del secondo lotto, quel che si è già fatto non avrà effetti significativi ai fini sopra indicati.

Noi pensiamo che la nascita del nuovo Governo, così chiaramente orientato a selezionare un programma di investimenti che ammodernino il paese dal punto di vista infrastrutturale e alimentino la creazione diretta di posti di lavoro, costituisca l'occasione per assumere positivamente un programma triennale di finanziamenti per il completamento del porto di Pesaro.

Luca Ceriscioli - sindaco Pesaro

Video-intervista al sindaco

In allegato il Piano triennale 2013-2015 delle opere pubbliche relativo al porto di Pesaro e la foto-domanda sulla nuova darsena da diporto disponibile su "Con 114" e su www.facebook.com/profilocittapesaro

Pesaro 0914 luogo di partecipazione: chi volesse informazioni e/o chiarimenti in merito agli articoli pubblicati nella colonna centrale della homepage (relativi all'attuazione del programma di mandato nelle varie deleghe assegnate agli assessorati), può scrivere a pesaro0914@comune.pesaro.pu.it.



Comune di Pesaro - P .iva: 00272430414 - contatti - Copyright © 2010-2014 - credits